Confcommercio Assisi Sebastiano Vincenzo Di Santi ancora presidente

IL NUOVO DIRETTIVO È GIÀ LAVORO SUGLI EVENTI PER IL NATALE E IL CONFRONTO CON IL COMUNE

Confcommercio Assisi Sebastiano Vincenzo Di Santi ancora presidente

Confcommercio Assisi Sebastiano Vincenzo Di Santi ancora presidente. Sebastiano Vincenzo Di Santi è stato confermato alla guida della Confcommercio di Assisi e Valfabbrica. L’elezione è avvenuta ieri sera, nel corso della prima riunione del nuovo consiglio direttivo della maggiore associazione di categoria degli imprenditori del commercio, turismo e servizi sul territorio.

Il nuovo consiglio – composto da Francesco Bolletta, Sebastiano Vincenzo Di Santi, Giacomo Fioroni, Stefano Leoni, Gianfranco Martorelli, Simone Muccino, Giancarlo Passeri – oltre a confermare la fiducia al presidente Di Santi, ha nominato Stefano Leoni alla vicepresidenza. Presente ai lavori anche il Presidente Onorario Orlando Bigini.

“Siamo subito operativi – commenta il presidente Di Santi – per definire il progetto degli eventi per il prossimo Natale, anche a seguito di un recentissimo incontro con l’amministrazione comunale, e su diversi problemi che interessano la città.

Abbiamo anche concordato le modalità operative del nuovo consiglio, che vuole essere sempre più vicino a tutti gli associati, ai quali sarà puntualmente comunicata l’attività svolta, utilizzando anche tutti gli strumenti messi a disposizione dalle nuove tecnologie.

Quella emersa dalla recente Assemblea elettiva – aggiunge Di santi – è una buona squadra, molto coesa e determinata a lavorare sugli obiettivi comuni con grande spirito di collaborazione. Ci sembra che esistano tutte le condizioni per fare bene, e per portare a casa buoni risultati, nell’interesse degli imprenditori che rappresentiamo, ma anche di tutta la realtà economica e sociale in cui viviamo e operiamo”.

Con l’elezione del direttivo del Mandamento Confcommercio di Assisi e Valfabbrica si porta a compimento, anche nel territorio dell’assisano, il processo di rinnovamento che sta impegnando Confcommercio Umbria, nel segno della semplificazione e della razionalizzazione del’intero sistema associativo regionale.

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*