Sisma danni indiretti, Assisi riparte da sé, mettiamoci la faccia

We love Umbria the green heart of Italy basta notizie sbagliate

We Love Umbria, rivolta pacifica sul web per una corretta informazione

Sisma danni indiretti, Assisi riparte da sé, mettiamoci la faccia
da Gianni Lippi di TerrediAssisi2.0
ASSISI – Vista la protesta generata dai massmedia in genere, che da mesi pubblicano notizie non precise od allarmanti sugli eventi sismici in centro Italia, ed in particolare indicando ripetutamente la Provincia di Perugia come zona epicentrale, quando la Citta’ stessa è solo il capoluogo di eventi sismici verificatesi in Umbria.

Visto anche che le Citta’ umbre non colpite dagli eventi vengono spesso impropriamente citate, apportando un danno di immagine alle medesime, quantificato a livello turistico Umbro in un -41% è nata sui social che gravitano intorno ad Assisi, (che ha risentito molto di questa cattiva informazione).

Una protesta costruttiva che punta ad elaborare e riequilibrare lo stato effettivo delle cose, puntando quindi ad usare tutti i mass media per veicolare una corretta informazione che arrivi alla gente e soprattutto ai potenziali turisti , veicolando il concetto che le Citta’ d’arte come Assisi  Spoleto, Gubbio ,Perugia ed Orvieto sono completamente fruibili non essendo state interessate dal Sisma.

Lo Slogan We Love Umbria sara’ l’inno dell’ordinata rivolta pacifica che si appresta a inondare il web con video, immagini ed iniziative che abbiano lo scopo di riportare fiducia negli operatori turistici vessati da una mala informazione.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*