Taxi all’Eremo delle Carceri, lettera di una turista al sindaco di Assisi

80 euro per fare poco più di 20 km....faccia Lei!

Taxi all'Eremo delle carceri, lettera di una turista al sindaco di Assisi
TAXI EREMO

Taxi all’Eremo delle Carceri, lettera di una turista al sindaco di AssisiRiceviamo e pubblichiamo – Gentilissima Sindaco, sono una turista che ha felicemente soggiornato nella sua splendida Città presso l’ HOTEL PORTA NUOVA. Volevo complimentarmi con Lei e con la Sua efficiente Amministrazione per l’ ordine, la pulizia di Assisi, senza dubbio posto incantevole e meritato patrimonio dell UNESCO. Volevo anche sottolineare che nonostante la calamità , mai ho pensato di non sentirmi al sicuro, dato che la Città è stata ottimamente messa in sicurezza… nonostante la forte scossa di terremoto e le innumerevoli più piccole scosse che sono seguite, ho riscontrato con molta gioia che in Assisi non vi sono stati danni a cose e persone nemmeno minimi.

Tuttavia, UNICAMENTE ALLO SCOPO DI MIGLIORARE I LIVELLI DI GRADIMENTO DEI TURISTI, mi sento di segnalarle alcune criticità… la prima credo la più “importante” è che ci sono alcuni posti meravigliosi (EREMO DELLE CARCERI PER PRIMO) , che non sono raggiungibili con i mezzi pubblici…

beh penso che sia davvero peccato!!!! e soprattutto di ciò ne approfitta notevolmente la categoria TAXISTI ( e questa è la seconda criticità)… In merito a questa categoria , volevo specificare che si lavora ” per tariffe” e SENZA tassametro…. le tariffe sono parecchio esagerate

80 euro per fare poco più di 20 km….faccia Lei! trasferta a Perugia SOLO ANDATA 50 euro… mi sembra un pò troppo! Non c è alcun tono polemico nella mia segnalazione, infatti sono certa che in futuro tornerò e consiglierò la visita ai miei amici, proprio perché mi sono trovata benissimo….

sono certa che quando tornerò , troverò altri ulteriori miglioramenti.
Buon lavoro a Lei e al suo Staff Saluti.

Print Friendly

15 Commenti su Taxi all’Eremo delle Carceri, lettera di una turista al sindaco di Assisi

    • Salve caro Ettore,in merito alla sua osservazione e quella della signora, mi permetto di rispondere che la lamentela fatta per la tariffa e molto vaga…. Non dice da dove parte..quanto tempo resta in visita…dove si è fatta riportare…ma ha pagato e non sa chi è il taxi… Strano,potrebbe anche essere un abusivo.
      Grazie dell’attenzione. Giuseppe

  1. Salve prima di tutto una lettera in forma anonima mi lascia qualche dubbio sulla veridicità dell’articolo anche perché il titolo dello stesso è molto forviante ed ingannevole.
    80 euro per fare poco più di 20km quando dall’Hotel Porta Nuova a Perugia centro sono poco meno di 30km e la tariffa è di 50€ come specificato pure nell’articolo.
    Non capisco da dove esca la cifra di 80 euro.
    Oltretutto per entrare a Perugia centro dopo aver lasciato il cliente in hotel il taxi deve recarsi al comando vigili ufficio permessi , fare la fila come tutti del resto e pagare l’ingresso.
    Se voleva poteva prendere il treno perchè ce ne sono dalle 6 del mattino uno ogni 45/50 minuti oltre che svariati bus
    Per la questione dell’eremo le rammento che il pulmann urbano non va’ nemmeno a San Damiano , San Rufino , San Francesco e la Rocca Maggiore.
    Giovanni Corridoni

    • Ma siete taxi o n.c.c. ? A me non risulta che un taxi debba pagare per entrare in un qualsiasi centro storico Italiano.
      I taxi non devono pagare se così fosse vi consiglio di farvi fare la multa e ricorrere al Prefetto.

  2. Bravissima la nostra turista sa assisano mi vergogno un po per questi tassisti è vero che lavorano pochi mesi all’anno ma così vuol dire approfittarsi delle persone carissimo signor Sindaco spero che lei è il suo efficentissimo staff possano trovare una soluzione a questo handicap della città perché secondo me tantissimi turisti non hanno la voglia di comunicare questi problemi con l’amministrazione quindi ci saranno innumerevoli casi simili spero solo di non peggiorare la situazione. Grazie alla turista che ha evidenziato che in questo momento di terremoto la città ha risposto bene grazie anche alle vecchie amministrazioni che hanno permesso un adeguamento sismico e una ristrutturazione consona alle normative vigenti. GRAZIE

    • Chiamate un idraulico, vi dice quanto costa…. Su a te un pi seri,chiedete sempre il prezzo, bisogna contrattare come i marocchini….fateci accendere il tassametro… Ma non vi va bene perche volete risparmiare in caso di fila e colonna sulla superstrada.

  3. Come fa il Sig. Simone a sapere tutte queste cose e a giudicare con così tanta collera e precisione chirurgica e utilizzando terminologie tipo vergogna ed handicap.si vergogni lei visto che sta semplicemente strumentalizzando politicamente la discussione che potrebbe anche essere di per se interessante.

    Danilo Passeri

    • Mio caro amico… Non hai capito che Simone è un sinistro? Quindi benvenuto nel mondo dei sinistri che capiscono tutto, “detengono” la kultura, possono giudicare tutto e tutti. I sinistri parlano di qualsiasi argomento sempre con la massima competenza perchè la loro preparazione è unica al mondo. E’ una lotta impari cercare di dialogare con i superuomini sinistri… Loro possono avere solo ragione… Sono illuminati!

      • Certo definisci come vuoi ma parlare con uno che si sigla svamp che presumo voglia dire svampito ……. è semplice poi a me definisci come vuoi ho espresso un mio parere

  4. Gentilissimo signor Danilo io non mi devo vergognare di niente ho solo espresso un mio parere in aiuto della signora turista, comprendendo anche i signori tassisti e cercando di sdrammatizzare la cosa con delle osservazioni sulla città di Assisi in riguardo al terremoto che sta drammatizzando il centro Italia dicendo della perfetta opera di ricostruzione post sisma del 1997 che ha colpito queste zone di cosa mi dovrei vergognare. Non capisco.

    • Gentile sign.Simone le do pienamente ragione, la turista si è espressa molto bene, non capisco perché non dovrebbero esserci dei servizi con pulmino per le destinazioni come: Eremo, San Damiano, San Francesco e quanto altro. chissà perché? ora in merito alla ricostruzione post sisma del 1997 la turista non sa e forse non è nemmeno andata in Via Moiano dove ancora la torre lungo le mura è sostenuta da un piccola impalcatura formata da tubi innocenti, il prossimo anno sono 20 anni, secondo me si attende per le nozze di argento. speriamo che nei lavori di sistemazione delle mura Ubiche rientri anche la piccola torre di via Moiano… Grazie

  5. Incredibile, nessuno commenta la replica del presidente di categoria. Siete sempre pronti a scagliare pietre ma di tutti voi rimane solo il rumore della polvere; fastidiosa ma che con un filo di vento si dissolve .

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*