Angelana calcio a 5, problemi non risolti, squadra non iscritta, che fare?

Fabrizio Leggio, incontri fra l'Amministrazione e la dirigenza infruttuosi, che fare?

Angelana calcio a 5, problemi non risolti, squadra non iscritta, che fare?

Angelana calcio a 5, problemi non risolti, squadra non iscritta, che fare?

da Fabrizio Leggio
ASSISI – Acquisiamo con tristezza la notizia che gli incontri fra l’Amministrazione e la dirigenza dell’Angelana Calcio a 5 non hanno risolto i problemi di quest’ultima che, ob torto collo, ha deciso di non iscrivere le squadre maschile e femminile ai campionati nazionali guadagnati sul campo per la mancanza di un impianto sportivo omologabile nel territorio.

Una grande delusione per i molti tifosi che si erano appassionati alle vicende di questa società sportiva e oserei dire un umiliazione per i cittadini di Assisi che si trovano a dover constatare la dimensione infrastrutturale da “paesello”, nonostante i continui richiami alla internazionalità di Assisi, tanto sbandierata.

Fabrizio Leggio

Tutto questo ci lascia ancora più depressi se consideriamo le decine di milioni di euro spesi in opere pubbliche dal terremoto del ’97 ad oggi che ci lasciano comunque senza lo straccio di un impianto sportivo degno di questo nome: non esiste un palazzetto dello sport, la piscina olimpionica e il complesso degli Ulivi allo sfascio, ecc., ecc.

A questo punto credo sia necessario prendere il toro per le corna e cercare di trovare una soluzione non solo efficace, ma anche di veloce realizzazione.

Una soluzione, proposta in campagna elettorale da Antonio Lunghi, potrebbe essere quella di eliminare il soppalco interno del Palaeventi in modo da farlo diventare un palazzetto utilizzabile, con tribune mobili, per diverse discipline sportive.

Una soluzione di rapida esecuzione e, credo di capire, neanche troppo onerosa.

Una cosa è certa: il problema degli impianti sportivi ad Assisi è reale ed urgente e, se necessario, non è neanche un dramma accendere un mutuo come Comune per risolverlo.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*