Antonio Lunghi, per governare bisogna saperlo fare

Tonino Lunghi sa amministrare la città, con competenza e senza i condizionamenti dei partiti

Antonio Lunghi, regolamento fieristico Assisi, serve progetto complessivo di gestione

Antonio Lunghi, per governare bisogna saperlo fare

“Nessuno può improvvisarsi sindaco, così come non ci si improvvisa ingegnere, medico o avvocato”. Di questo sono convinti gli esponenti della coalizione civica a sostegno di Antonio Lunghi, sindaco facente funzioni uscente e candidato sindaco di Assisi alle ormai prossime elezioni di domenica 5 giugno. “Per governare, ma soprattutto per governare bene – prosegue la coalizione formata dalle tre liste Uniti per Assisi, Lunghi Sindaco e Assisi di Centro Popolare –, occorre farsi le ossa nel palazzo comunale e seguire un percorso di conoscenza della macchina amministrativa e del territorio e dei suoi problemi.

Oltre alla passione e all’interesse per il bene della città e del “Signor Cittadino”, Tonino Lunghi ha la necessaria competenza e preparazione politica, dopo aver amministrato anni ricoprendo le cariche di consigliere, assessore, vicesindaco e, nell’ultimo anno, di sindaco facente funzioni. In che modo la politica può fare davvero la differenza? Con la puntuale conoscenza degli organi e degli atti amministrativi, nonché del funzionamento della macchina comunale: qualcosa che non si impara in qualche settimana di candidatura ed esposizione mediatica, ma che si apprende sul campo, lavorando per il territorio come Lunghi e la sua squadra, composta anche da assessori e consiglieri, hanno fatto in questi anni con interesse e abnegazione, scavando solchi nei corridoi del municipio.

In questo momento così delicato dal punto di vista economico e sociale, non possiamo permetterci di farci guidare da chi si improvvisa per un ruolo che dimostra di non poter ricoprire con le competenze minime necessarie ad amministrare un Comune come quello di Assisi, il quale aspetta risposte precise e concrete che non possono attendere che qualcuno prenda lezioni di pubblica amministrazione. Noi della coalizione a sostegno di Antonio Lunghi non facciamo promesse, perché siamo seri. I nostri, a differenza di quelli altrui, non sono annunci da propaganda elettorale ma progetti concreti e attuabili con serietà e puntuali verifiche dei risultati ottenuti, così come fatto in questi mesi di reggenza durante i quali molti obiettivi sono stati centrati, diventando fatti che sono sotto gli occhi di tutti. Per tutto quello che resta di incompiuto, siamo pronti a rimboccarci le maniche per fare delle attese dei cittadini le nostre priorità. Noi siamo la coalizione vincente che andrà senza ombra di dubbio al ballottaggio e che al secondo turno vincerà le elezioni. Ne sono convinti gli elettori di Assisi e ne siamo convinti noi, forti di un progetto civico che rappresenta i sentimenti della maggioranza degli assisani, sposando i valori della famiglia, dell’ispirazione cristiana e dei valori moderati.

Ma soprattutto, a differenza di chi, impacciato e impreparato, deve rispondere alle logiche del Pd di Perugia e di chi, vicino alla soglia degli ottant’anni, è chiamato d’altro canto ad eseguire gli ordini di partiti ormai in decadenza, noi siamo liberi da ogni condizionamento e pronti per fare gli interessi di Assisi e degli Assisani, gli unici che ci stanno a cuore e per i quali siamo pronti a dare il massimo. Con un impegno e una dedizione totali ed esclusivi, Lunghi è il solo che può garantire un impegno a tempo pieno, mantenendo l’impegno a sospendere l’attività lavorativa per tutta la durata del mandato per concentrarsi sul governo della città con dedizione e spirito di servizio incondizionati.

Se i cittadini vorranno accordarci la loro fiducia, esprimendo a favore di Antonio Lunghi l’unico voto utile contro la sinistra, siamo pronti a presentarci al ballottaggio a testa alta per difendere il Comune dalle mani di chi si candida alla guida di una città senza avere le competenze per farlo”.

Print Friendly

1 Commento su Antonio Lunghi, per governare bisogna saperlo fare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*