Assisi, Antonio Lunghi, che fine ha fatto il piano marketing cultura e turismo?

Antonio Lunghi: "Su questi temi ritengo necessario un dibattito in Consiglio Comunale"

Igiene urbana ad Assisi, Antonio Lunghi, molte le questioni aperte
antonio-lunghi

Assisi, Antonio Lunghi, che fine ha fatto il piano marketing cultura e turismo?

da Antonio Lunghi (Consigliere Comunale UNITI PER ASSISI)
ASSISI – Il mese di marzo 2018 sta volgendo al termine e siamo in procinto di entrare nel vivo della nuova stagione turistica. Stranamente constatiamo che il dibattito intorno al Piano Marketing elaborato dall’Assessore Eugenio Guarducci nel mese di Ottobre 2017 non trova un giusto rilievo tra gli operatori economici e tra gli altri soggetti interessati del nostro territorio.

Avevamo richiesto di discutere il Piano in Consiglio Comunale ma l’attuale maggioranza, con atteggiamento molto discutibile, non ha iscritto la Mozione all’Ordine del Giorno prima dell’approvazione del Bilancio Preventivo 2018.

L’utilizzo dei proventi derivanti dall’applicazione dell’Imposta di soggiorno deve essere discussa prima dell’approvazione del Bilancio come avviene ad esempio per il Piano di Gestione dei Rifiuti Solidi Urbani. Ritengo che aver introdotto l’Imposta sia stata giusta come è giusto predisporre un Piano di Utilizzo ma da Ottobre ad oggi ho l’impressione che si proceda al rallentatore.

Quando siamo partiti nel 2012 con il nuovo servizio Porta a porta, firmando il tanto contestato contratto con GEST, abbiamo predisposto, insieme al Gestore, un programma dettagliato di ampliamento del servizio sul territorio comunale che è stato realizzato con avanzamento per gradi ma in continuità. Siamo tutti convinti della necessità di percorrere una strada di rilancio del settore dell’accoglienza, che è il motore economico del nostro territorio: la Giunta deve predisporre un progetto e poi attuarlo dandosi un congruo arco temporale per attuarlo.

Non possiamo pensare o ridurre il Piano solamente a degli EVENTI. Nel Progetto Presentato c’è un capitolo denominato “Infrastruttura” che costituisce il cuore di tutto il Piano. Sono individuati una serie di interventi per un importo complessivo di € 350.000: cifra considerevole. Ma dal Bilancio Preventivo approvato non si riesce a comprendere se è stato finanziato interamente ed altrimenti quali sono i progetti finanziati e soprattutto se verrà dato un incarico a persona o gruppo per predisporre un progetto pluriennale della “Destinazione Assisi”.

Altro tema è quello di conoscere come sta procedendo l’applicazione dell’imposta, i problemi che sono emersi e i primi dati su quanto riscosso. Infine vorremmo conoscere quali EVENTI si svolgeranno nel 2018 ed uscire dal pressappochismo di arrivare sempre all’ultimo istante, che costituiva uno dei problemi più rilevanti del passato e che questa Amministrazione si era impegnata a superare. Non tutti gli EVENTI vanno bene per la nostra città. Ogni città ha una propria identità, un proprio volto: non possiamo trasformare Assisi in Ibiza e non possiamo trasformare Ibiza in Assisi.

Quando constato che l’Amministrazione Comunale non intende sostenere il “Cortile di Francesco”, che rappresenta la Manifestazione più rilevante che si è svolta in Assisi in questi ultimi anni, ritengo che commetta un errore madornale.

Su questi temi ritengo necessario un dibattito in Consiglio Comunale, per questo sosteniamo che la Mozione presentata a Dicembre 2017 il debba essere discussa anche dopo l’approvazione del Bilancio Preventivo. Da Antonio Lunghi

2 Commenti

  1. Signor Lunghi, Lei, se non mi sbaglio, è già stato tra gli amministratori di questa…derelitta…città…e nessuno si ricorda di iniziative atte ad incrementare il flusso turistico che abbiamo avuto l’effetto sperato. Come mai, adesso, se ne esce con critiche a chi, come Lei, ma mi corregga se sbaglio, non ha portato nessun giovamento alla città? Quando Lei poteva fare qualche cosa evidentemente non lo ha fatto, altrimenti sarebbe rimasto sul carro dei vincitori…perchè i cittadini Le avrebbero riconosciuto un merito (leggasi RIELEZIONE) per quanto fatto; ma questa cosa non si è verificata…
    Il buon senso di eclissarsi dopo un fallimento ormai non è di questo mondo…e forse non lo è mai stato…
    Riporto una massima facilmente riscontrabile in internet:
    “La politica è stata definita la seconda più antica professione del mondo.
    Certe volte trovo che assomigli molto alla prima. (Ronald Reagan)”

  2. La politica e’ stata rovinata da gente come te e da altri…..basta guardare in che condizioni e’ SMaria degli Angeli.
    vuoi sapere tu e gli sltri che ogni giorno state a criticare che cosa dovete fare???
    Il nonno

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*