Vertenza Colussi, Ricci, crisi che aggraverebbe la situazione in Umbria

Per Ricci occorre sollecitare il Governo, la Regione e i sindacati

Vertenza Colussi, Ricci, crisi che aggraverebbe la situazione in Umbria

Vertenza Colussi, Ricci, crisi che aggraverebbe la situazione in Umbria

PERUGIA – Il consigliere Claudio Ricci (Ricci presidente) evidenzia che “la crisi occupazione della Colussi (azienda che fra diretti e indiretti occupa circa 600 persone in Umbria), vede 125 posti di lavoro a rischio, che aggraverebbero la situazione lavorativa regionale, come già da me segnalato in una interrogazione sulla Colussi, già discussa dall’Assemblea legislativa”. Per Ricci “occorre sollecitare il Governo, la Regione e i sindacati affinché, unitamente alla Colussi, si possa trovare una soluzione adeguata che medi le esigenze dell’azienda con la tutela del lavoro che oggi è da considerare sacro.

Per quanto possibile, anche per i lunghi anni (quasi venti) nei quali ho avuto incarichi amministrativi in Assisi (fra cui sindaco per due mandati), ed avendo sempre apprezzato l’impegno dell’azienda Colussi nello sviluppo dell’impresa, rivolgo un appello al fine di tutelare i posti di lavoro (in particolare al presidente Angelo Colussi) e mi rendo disponibile anche a sostenere attività di mediazione possibile, nei limiti degli ambiti afferenti al mio ruolo istituzionale”.

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Portami un limite di un ambito afferente di ruolo …e ti do ragione.
    P.S. Pensate come sono sollevati gli operai della Colussi sapendo che Ricci si sta occupando del loro problema.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*