Festa della Mamma a Tordibetto, Paoletti attacca Guarducci

Manca il tempo solo per ciò che riguarda i cittadini

Festa della Mamma, Paoletti, Berellini Pro Loco, fuori luogo

Festa della Mamma a Tordibetto, Paoletti attacca Guarducci

Da Leonardo Paoletti, Forza Italia
ASSISI – Come di consueto, ormai da sessanta anni, nel mese di maggio si è svolta la tradizionale festa della mamma che a Tordibetto vede la sua massima espressione vista la felice intuizione dell’allora parroco Don Otello Migliosi. L’Assessore Guarducci venuto a conoscenza dei fatti ha subito sposato l’evento sostenendo che si sarebbe svolta un edizione “in grande stile” così da renderla un appuntamento mediatico funzionale alla promozione del territorio. Invece è necessario segnalare la retromarcia dell’Amministrazione Comunale che a causa dello scarso tempo a disposizione ha rinviato alla prossima edizione.

Ma non si può fare a meno di notare che non è mancato certamente il tempo all’Assessore Guarducci di organizzare presso una delle sue strutture ricettive di Perugia (Etruscan Choco Hotel Perugia) la promozione di pacchetti turistici utilizzando l’intuizione venuta dalla festa nata in Assisi.

Nulla di illegittimo, ma certo un ulteriore occasione per verificare che chi dovrebbe pensare allo sviluppo turistico della città di Assisi, prima di tutto si preoccupa dello sviluppo della propria “casa”. Ci si aspetta che chi è deputato a svolgere questo delicato compito di Assessore alla Cultura e Turismo di Assisi, non anteponga a questo nessun tipo d’interesse personale. Risulta evidente che tale ruolo nelle mani di chi ha notevoli interessi nello stesso settore fa configurare una certa conflittualità d’interessi, che siamo certi non sia voluto, del resto chi fa impresa necessariamente deve adoperarsi perché le proprie attività funzionino e producano.

Manca il tempo solo per ciò che riguarda i cittadini

Però l’etica avrebbe voluto che la promozione di questi pacchetti venisse veicolata alle strutture di Assisi prima ancore che nella propria. Sappiamo che l’imprenditore Guarducci è un vulcano di idee e per un imprenditore è certamente dote importante, ma va costatato che non riesce a calarsi nei panni di Assessore organizzando una seria e credibile programmazione culturale e turistica, tutto risulta essere estemporaneo e frutto d’improvvisazione.

Lo abbiamo detto in passato e lo ribadiamo ancora con maggiore forza; E’ necessario che si individui un vero e proprio professionista del settore turistico capace di progettare promuovere e vendere le nostre risorse con capacità e soprattutto professionalità.

Assisi lì

Paoletti Leonardo

Forza Italia

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*