ASSISI, CONVITTO “PRINCIPE DI NAPOLI”, NOMINA DELEGATO

convitto nazionaleProvincia – In primo piano la nomina delegato Consiglio al Convitto di Assisi e trasferimento sede dell’Ufficio Scolastico Regionale. La Seconda Commisone Consiliare permanente della Provincia di Perugia ha discusso, nella stessa seduta, due punti posti all’o.d.g. Nel primo, era indicata la designazione del rappresentante del Consiglio provinciale all’interno del consiglio di amministrazione del Convitto Nazionale “Principe di Napoli” di Assisi. L’assessore Domenico de Marinis ha proposto la conferma dell’ing. Alberto Capitanucci, già delegato dal 20111 al 2013, in possesso di notevole esperienza e dal curriculum importante.

 

Al parere favorevole dei consiglieri Enrico Bastioli, capogruppo di Sinistra e Liberà- Socialisti Riformatori per l’Umbria e del Capogruppo di Rifondazione Comunista, Luca Baldelli, ha, d’altra parte, fatto riscontro la richiesta del Capogruppo de Nuovo Centrodestra, Franco Asciutti, del capogruppo del PDL, Piero Sorcini e di Maurizio Ronconi, Capogruppo UDC- Democratici di Centro, di chiudere con la vecchia prassi di nominare ad occhi chiusi e di muoversi invece in una nuova ottica che preveda un incontro con gli eventuali candidati alla designazione.

 

Il Presidente della Commissione, Giampiero Fugnanesi ha proposto, con accordo della totalità dei presenti, di fissare un incontro con l’Ing. Capitanucci per giovedì p.v. alle ore 11.00, in seconda convocazione, alle ore 12.00. Nel secondo punto all’o.d.g, era posto in discussione il trasferimento della sede dell’Ufficio Scolastico Regionale da Via Palermo al Parco di Santa Margherita, nei locali dell’ex Istituto per Geometri Arnolfo di Cambio. L’Assessore Piero Mignini, nel suo intervento, ha detto che, dopo il sopralluogo della commissione, è parso evidente come i nuovi locali siano idonei per accogliere l’Ufficio Scolastico Regionale, così come, logisticamente idonei, appaiono gli spazi esterni alla nuova struttura per eventuali posti- macchina. I Consiglieri Enrico Bastioli, Capogruppo di Sinistra e Libertà- Socialisti Riformatori per l’Umbria, Luca Baldelli, Capogruppo di Rifondazione Comunista e Claudio Fallarino, PD, si sono detti d’accordo con l’operazione che tiene perfettamente unite l’esigenza di razionalizzazione delle sedi provinciali con quella dell’Ufficio Scolastico per la dislocazione dello stesso in una sede idonea.

 

Il Capogruppo del PDL, Piero Sorcini, quello del Nuovo Centrodestra, Franco Asciutti ed il consigliere Giampiero Panfili del PDL, si sono, invece, detti favorevoli all’operazione, ma critici nei confronti del fatto che sia stato dato all’Ufficio Scolastico una struttura decisamente troppo grande per la consistenza numerica del personale, mentre sarebbe stato necessario che, la Provincia, potesse prendere in esame la possibilità di affittare a terzi almeno un piano della nuova sede. L’esito della votazione, al termine della discussione, è stato di nove voti favorevoli e quattro astensioni, legate appunto alla critica riportata e non alla sostanza dell’operazione. La Consigliera Laura Zampa, alla conclusione del dibattito, ha sollecitato la rapida calendarizzazione di un incontro con il Presidente della Corte d’Appello di Spoleto e i Presidenti dei Tribunali provinciali per discutere della applicazione della legge che prevede la riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie, anche a fronte dei problemi ultimamente emersi per il trasferimento del personale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*