Con il Cuore

Sindaco Proietti, Piccolo Carro, Amministrazione tutela già e opera in trasparenza

Secca replica del sindaco che rimarca: "La nostra diffida risale al 2016"

Sindaco Proietti, Piccolo Carro, Amministrazione tutela già e opera in trasparenza

Sindaco Proietti, Piccolo Carro, Amministrazione tutela già e opera in trasparenza ASSISI – “Di Pec ne possono arrivare in quantità, ma noi, il sindaco di Assisi e la sua Amministrazione, continueremo a muoverci nel solo ed esclusivo interesse dei minori e della tutela della legalità“.

Non si fa attendere la replica del Sindaco della Città Serafica in relazione alla posta certificata fatta pervenire alle redazioni dei giornali, a firma di Maria Grazia Carbinari. “Dall’articolo reso pubblico in data odierna – spiega Stefania Proietti – non è possibile leggere il testo della PEC. Quindi non so a cosa precisamente si stia riferendo. Ed in ogni caso – aggiunge – l’Amministrazione Comunale continuerà ad operare in piena trasparenza (tutti gli atti e le comunicazioni sono pubbliche e accessibili), nel rispetto dei cittadini ed in particolare dei più fragili”.

Il Sindaco afferma che: “Tra questi c’erano e ci sono i piccoli che si trovavano nella struttura Piccolo Carro: è pensando esclusivamente al loro bene che sono stati compiuti tutti gli atti che hanno portato alla revoca della autorizzazione da parte del Comune, peraltro confermata dal successivo sequestro.

È solo nell’esclusivo interesse dei minori che il Comune di Assisi continuerà ad operare.

Consiglio a chi vuole informarsi sulla vicenda di rivedere l’ultimo esaustivo servizio di Chi l’ha visto.

“Piccolo Carro” Grazia Carbonari sospetta ingerenze e pressioni su Comuni Assisi e Perugia

Piccolo Carro, Tar sospende revoca del comune di Assisi

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*