Unipegaso

Umbria Popolare su Crisi Acciaierie Terni: Coniugare Tutela dei Lavoratori

Per l’Umbria Popolare Claudio Ricci Presidente (Regione Umbria 2015), 22 luglio 2014: la crisi della acciaierie di Terni necessità, ormai, di una azione a “due mani”: da un lato la “sacra difesa dei lavoratori” (con ogni mezzo e determinazione) e della tradizione ternana (di rilevo internazionale anche per la ricerca), sul tema della siderurgia di alta specializzazione; dall’altro, in parallelo, occorre una “maggiore decisione e rapidità” (pensando non solo ai padri ma, anche, ai figli) per preparare un progetto di sviluppo alternativo e strategico innovativo Europeo (come furono, in origine, le acciaierie ternane).
La proposta é di costituire, a Terni, un “distretto Europeo per i nuovi produttori” (provando a finanziarlo nel quadro dei prossimi fondi strutturali 2014/2020 e coinvolgendo anche i privati); i “nuovi produttori” sono aggregabili a tutte quelle attività “neo industriali” fra cui la produzione di stampanti tridimensionali, nuove tecnologie per il risparmio in tutti i settori, App multimediali per le professioni e l’industria, tecnologie legate all’utilizzo di laser ed ologrammi, nano tecnologie e molto altro che oggi é considerata come neo industria (in itinere di sviluppo).
Non si può solo continuare a “sperare aspettando” occorre, mentre si tutelano i lavoratori e le famiglie, programmare la nuova l’economia “neo industriale” senza perdere tempo prezioso.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*