Luca Zaia per Giorgio Bartolini: «L’uomo migliore ce l’abbiamo noi»

Zaia: «Bartolini è il sindaco della ricostruzione post-terremoto»

Luca Zaia per Giorgio Bartolini: «L'uomo migliore ce l'abbiamo noi»

«La vittoria si ha dopo lo sfoglio delle schede». Lo ha detto Luca Zaia, governatore della Regione Veneto durante la sua visita ad Assisi. L’ex Ministro è arrivato nella città Serafica per Giorgio Bartolini, candidato a Sindaco per le amministrative 2016. Oggi ad Assisi erano presenti, oltre a Giorgio Bartolini, il senatore Stefano Candiani della Lega Nord, diversi cittadini e alcuni personaggi di spicco della Lega, lista che, come già detto, appoggia la candidatura di Bartolini.

«Non date nulla per scontato e lo dico per esperienza – ha ricordato l’ex Ministro -, non fate una campagna delle tessere e delle casacche politiche, qui si vota l’uomo e penso che l’uomo migliore ce l’abbiamo noi, questo è poco ma sicuro. Bartolini è il sindaco della ricostruzione, tutti ricordiamo quell’immagine della Basilica durante il terremoto. Bartolini era lì a lottare, questo è già un bel biglietto da visita». Non è la prima volta ad Assisi per Luca Zaia, in passato, quando era Ministro ha visitato la città di Francesco diverse volte. Lo ha detto lui stesso ricordando il suo passato politico.

Luca Zaia è stato introdotto dal senatore Candiani che ha messo in risalto un significato molto semplice: «Perugia è provincia di Assisi». Candiani, inoltre, ha parlato «di quell’idea di operatività e di operosità che contraddistingue da sempre gli amministratori della Lega che vogliamo mettere a disposizione della città per renderla un vero punto di riferimento». E poi ancora «c’è voglia di riportare Assisi ad avere una centralità su un territorio quale umbro che già di suo è il cuore verde d’Italia. Siamo in una terra che è operosità, spiritualità, ma è anche attività agricola con un equilibrio straordinario. La testimonianza di Luca Zaia – ha concluso Candiani – vuole significare questi elementi uniti assieme che come lui ha saputo fare in Veneto, diventano un motore trainante per l’economia».

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*