Polemica ad Assisi, Leonardo Paoletti attacca Eugenio Guarducci

Ci aspettiamo molto di più da chi deve risolvere i problemi, troppo spettacolo

Polemica ad Assisi, Leonardo Paoletti attacca Eugenio Guarducci
eugenio guarducci

Polemica ad Assisi, Leonardo Paoletti attacca Eugenio Guarducci  Ci aspettiamo molto di più da chi è stato sbandierato come essere la soluzione a tutti i problemi  Si apprende da un “invito stampa”, con il quale il nuovo Assessore alla Cultura e Turismo Eugenio Guarducci chiama a raccolta la stampa e tutti i rappresentanti delle Associazioni del comparto Turistico Ricettivo, ad assistere allo smontaggio del vetro posizionato nel banco del desk dell’infopoint dell’ufficio Turistico in Piazza del Comune. Pur anche condividendo lo slogan: “I turisti non sono correntisti”, le prime attività dell’assessore Guarducci, unite alla secchiate d’acqua ai chioschi  informativi tra Assisi e S Maria degli Angeli, sembrano solo una spettacolarizzazione priva di sostanza.

Ci aspettiamo molto di più da chi è stato sbandierato come essere la soluzione a tutti i problemi del turismo Assisano ed Umbro; anche perché ci risulta che a breve tutto l’ufficio subirà una trasformazione dell’intero arredamento pertanto l’iniziativa sembra veramente sterile e priva di significato.

Crediamo inoltre che gli operatori del settore Turistico, durante la stagione già iniziata, avranno ben altre cose da fare che assistere alla sua auto-celebrazione attraverso incontri inutili come questo. La speranza è quella di non ritrovarsi di nuovo, leggasi Ricci, con un uomo che fa del suo mandato solamente comunicazione sensazionalistica priva di concretezza. Se queste sono le azioni per i primi cento giorni ….. ci sorgono molti dubbi sul prossimo futuro.

Il Coordinamento di Assisi
Forza Italia
Leonardo Paoletti

Print Friendly

3 Commenti su Polemica ad Assisi, Leonardo Paoletti attacca Eugenio Guarducci

  1. Oltre alla rimozione del vetro, inviterei Eugenio a verificare come vengono trattati i Turisti. Ho assistito troppe volte a scene sconvolgenti e patetiche degli Addetti al Desk: ricordiamoci che viviamo di turismo e che la nostra industria sono i Turisti, uscite dall’idea che il vostro stipendio non dipende da loro….sono LORO che vi pagano !!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*