Rino Freddii attacca Proietti, non ci si improvvisa Primo Cittadino

il candidato del PD tenta ora la carta della novità. Ma quale novità?

Giunta Assisi, Rino Freddii, LS, attacca Sindaco Proietti
Rino Freddii Lunghi Sindaco

Rino Freddii attacca Proietti, non ci si improvvisa Primo Cittadino

Consapevole dell’impossibilità di rappresentare una valida alternativa alla guida della città sotto l’aspetto amministrativo, il candidato del PD tenta ora la carta della novità. Ma quale novità? Quale rivoluzione, se i concetti sono sempre gli stessi: siamo i più belli, i più buoni, i più intelligenti e i più bravi? Non basta certo che questa volta a pensarlo e a dirlo non sia un originale “piddino” (cercato, ma non trovato), ma una sua controfigura, per gridare ai quattro venti che si intende cambiare il mondo partendo da Assisi. Non è certo facendo vedere le foto dei cassonetti strapieni di immondizia nel giorno dello sciopero nazionale degli addetti che si fa nuova politica (è solo malafede).

Cosa dire poi del subdolo tentativo di accostare l’attività del Consiglio Comunale alla triste vicenda dell’Hotel Subasio? Deplorevole. Ma a quale legalità e a quale trasparenza si riferisce la controfigura del PD? Quella che manca alle decine di indagati (con un ritardo di decenni) del suo partito di riferimento? O allude a qualcuno in particolare? Cosa c’è di nuovo nello sparare nel mucchio? Rappresenta il nuovo chi scende a compromessi con la propria coscienza e “accetta” le unioni gay pur di non perdere l’appoggio determinante di un partito? Oppure chi si schiera apertamente e con convinzione a favore della famiglia composta da mamma, papà e figli?

Rappresenta il nuovo chi non conosce il territorio e tantomeno i problemi? O chi invece lo batte da anni palmo a palmo cercando di prevenirli e risolverli? Rappresenta il nuovo chi si candida a Sindaco senza aver mai assistito ad un Consiglio Comunale, e quindi senza conoscere affatto la macchina che dovrà guidare? Oppure chi, forte di un’esperienza di primo piano, è in grado di garantire un’azione amministrativa senza dannosissimi “buchi” deliberativi? Rappresenta il nuovo chi rimanda a dopo, se eletto, quello che avrebbe dovuto fare prima di candidarsi, cioè studiare e documentarsi? O chi ha già una grande esperienza maturata negli anni?

Noi della Lista LUNGHI SINDACO non abbiamo avuto dubbi sulle risposte da dare e con chi stare e siamo certi che non li avrà nemmeno la maggioranza degli assisani. Non ci si improvvisa Primo Cittadino. Non ci si candida a primario della chirurgia senza aver mai messo piede in sala operatoria.

Print Friendly

6 Commenti su Rino Freddii attacca Proietti, non ci si improvvisa Primo Cittadino

  1. La Proietti è assolutamente pronta e preparata a fare il sindaco di Assisi. Per di più ha una squadra di collaboratori assoluta ente di livello e con esperienze amministrative. DUNQUE NESSUN TIMORE DA PARTE DI CHI AD ASSISI SÌ RITIENE INAMOVIBILE

  2. Signor Freddii, ma ancora insiste ?
    Le metto dei punti così l’aiuto a focalizzare meglio dato che mi sembra ne abbia bisogno.
    1) Le consapevolezze si tenga le sue se ne ha . Noi di Assisi Domani non abbiamo mai detto di essere personalmente migliori di altri, ma bensì di metterci serenamente ed in maniera pulita a servizio della città. Altri ( ad esempio Lei) pongono argomenti fuori luogo e contesto, tipo le unioni civili, per mettersi su un piedistallo e autoaffermarsi superiori;
    2) Quanto a controfigure e riferimenti ma Lei è sicuro di conoscerci? Cosa sa di noi ? Anzi, a livello personale Le posso tranquillamente affermare che ho deciso di partecipare ad Assisi Domani anche perchè ho potuto ben capire che le controfigure che volevano entrare in Consiglio erano sempre le stesse e che , dopo vari cambi di casacche, il loro riferimento era solo e semplicemente SE STESSI;
    3) Quanto alla conoscenza del territorio lasci proprio perdere, veniamo da più territori del Comune e Stefania nei suoi incontri è stata anzi molto apprezzata per questo. Stia tranquillo poi siamo gente abituata a lavorare e studiare, non ci mettiamo 5 anni a studiare un fascicolo;
    4) I “Buchi Deliberativi”? Durante il nostro incontro a Santa Maria degli Angeli un ex dipendente comunale ha testimoniato che ha preferito licenziarsi dal Comune per dei “Buchi Deliberativi” fatti scientemente in maniera clientelare. Vogliamo parlare di questo?
    5) Sull’esperienza Le ho già risposto su un suo precedente articolo non so a questo punto se ha avuto la cortesia di leggerlo;

    Continuo o posso fermarmi?

    Per il momento la saluto cordialmente.

  3. Quanti segreti dovete nascondere in Comune per aver paura delle competenze di Stefania Proietti, una persona che rinnoverà e cambierà le logiche clientelari di un comune ormai putrido di affari sporchi dei suoi amichetti egregio dottor Freddii

  4. Una delle note positive di queste elezioni è la mancata rielezione di freddii a consigliere comunale. Speriamo di non sentire più i suoi commenti da professorino sotuttoio

  5. Non sono più residente in Assisi, ma lo sono stato stato per 21 anni e lì ho prestato la mia opera per 34 anni. Credo di conoscere bene la realtà cittadina, e per questo mi permetto di intervenire. Di competizioni amministrative ne ho seguite tante,con esiti molto buoni, buoni, …pessimi. Come le stesse scale si sono verificate negli anni politiche . E per mettere la famosa “toppa” io da umile cittadino ho pensato “li abbiamo eletti noi!” . Negli anni frattanto si è sempre parlato di “RINNOVAMENTO” una parola che ci dava fiducia e ci faceva ben sperare per il futuro. Ed i rinnovamenti ci sono stati, sempre con gli stessi eventi nocivi per non dire catastrofici per noi poveri cittadini . Poveri noi, sappiamo tutti che i tanto promessi rinnovamenti non sono stati altro se non scambi di sedie di colori e di bandiere, con gli stessi personaggi e loro succedanei, ben guidati, che hanno continuato a farci subire una gestione politica in uno Stato stupendo come l’ITALIA assoggettandoci a innumerevoli sprechi, soprusi, scandali, truffe, leggi inique, lavoro fino allo stremo delle forze, …..QUESTI IN TANTI ANNI SONO STATE LE PROMESSE DI RINNOVAMENTO, con i pantaloni dei nostri governatori, legislatori, amministratori, logorati a forza di star seduti su quelle se pur molto comode sedie.
    ASSISI : non si estranea dalla mia personale analisi maturata , ed è stata perfettamente allineata a tutti i FATUI RINNOVAMENTI PROMESSI, con sedie girevoli tenute molto strettamente e se pur per poco abbandonate per inevitabili motivi.
    Fra qualche giorno la popolazione assisiate sarà nuovamente chiamata al voto, RINNOVAMENTO vuol dire cambiare in modo radicale, non scambiarsi o riconquistarsi le sedie, anche se ben conosciute ed “apprezzate”.
    Amici di Assisi cambiate, se volete veramente farlo, non abbiate paura di votare come ho letto “una persona che non si è mai seduta in un consiglio comunale”. La correttezza e le capacità umane di un individuo, la voglia di assolvere ai propri compiti con serenità e capacità valgono molto più tanti anni di esperienza forse non da tutti stimata ed apprezzata.
    AUGURI STEFANIA PROIETTI , spero che i tuoi concittadini capiscano lo spirito per cui stai affrontando questo impegno

    • Sig. Freddii , vorrei fare una chiara precisazione al suo commento.
      E’ vero” non ci si improvvisa chirurghi senza essere mai entrato in una sala operatoria” ma l’evento eticamente peggiore è da attribuire a chi in sala operatoria sta da tanti anni e continua a mandare anime al creatore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*