Carlo Angeletti, “Dedicato a Carlo – Va’, metti una sentinella”, eventi ad Assisi

Una targa sul luogo dove lui era solito sedere ogni giorno guardando la sua amata città

Morto Carlo Angeletti, il ricordo del Movimento per Mignani
Foto da Facebook

Carlo Angeletti,  “Dedicato a Carlo – Va’, metti una sentinella”, eventi ad Assisi In occasione del compleanno dell’amato Carlo Angeletti, ristoratore e animatore di importanti eventi culturali e sociali, figura di spicco della città di Assisi scomparso il 28 novembre 2015, la moglie Antonietta e i figli Giulio e Fulvia, organizzano una serata in suo ricordo – venerdì 15 luglio 2016 – presso il Ristorante San Francesco e il Prato della Basilica di San Francesco. Il programma della serata prevede due importanti momenti. Alle ore 18:30, all’ingresso del Ristorante di famiglia ci sarà l’apposizione di una targa realizzata in memoria di Carlo Angeletti in presenza del Sindaco di Assisi Stefania Proietti, Beppe Giulietti, Antonio Lunghi e con il Coro dei Cantori di Assisi e il Maestro Vincenzo Cipriani..

Alle 21:00 seguirà un omaggio musicale e teatrale che si svolgerà sul Prato della Basilica di San Francesco grazie alla preziosa collaborazione e disponibilità di Padre Mauro Gambetti e di tutta la Comunità del Sacro Convento. Durante la serata interverranno numerosi amici Artisti che nel corso degli anni hanno affiancato Carlo in tantissimi eventi e manifestazioni da lui create e realizzate nella città di Assisi: dalla fondazione del Piccolo Teatro degli Instabili a “La Maggiolata”, da “Echo la Primavera” a “L’Estate di San Martino” fino alla nascita della Società Culturale Arnaldo Fortini.

A ricordare attraverso la loro arte l’amico Carlo, ci saranno attori e musicisti come Andrea Cagliesi, Ensemble Micrologus, Sonidumbra, Corinna Lo Castro, Gennaro Cannavacciuolo, Paolo Triestino, Nicola Pistoia, Pino Menzolini, Marco Scolastra, Commedia Harmonica, Gianluca Foresi, Giacomo Tosti, la Brigata della Montagna. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*