Stefania Proietti, per una città di tutti, Cambia Assisi

Il mondo va veloce, questa città deve recuperare il tempo perso

Ballottaggio Assisi, Cristiano Riformisti, l'ex sindaco mente di nuovo
stefania proietti

Stefania Proietti, per una città di tutti, Cambia Assisi

Il centrodestra che ha governato questa città per vent’anni è dilaniato da lotte interne e di potere. I singoli candidati, un tempo insieme e oggi avversari, si rimpallano reciprocamente le responsabilità sulle cose ‘non fatte’ e cercano di accaparrarsi visibilità per quelle portate a termine.  La casta che si è alternata al governo di questo territorio ha soffocato le buone pratiche, ha respinto l’emergere di una vivacità imprenditoriale, ha umiliato il merito di tante professionalità pur di assicurarsi il perdurare di un potere pressoché assoluto. In questi anni lo spazio pubblico è stato concesso come un’elemosina e non condiviso con i cittadini che in tante situazioni partecipano attivamente al benessere complessivo di una comunità impegnandosi in mille modi: dall’associazionismo, al terzo settore, al semplice e genuino prodigarsi per chi chiede aiuto.

In un contesto trito e consumato, le figure che oggi vorrebbero la nostra fiducia per altri 5 anni hanno già dimostrato sul campo le loro priorità, i loro interessi, le loro finalità. Non occorre altra prova.  Il susseguirsi di questa compagnia lascia ad Assisi un’eredità costituita da abbandono e degrado. Questi personaggi hanno permesso che il buon nome della Città, custode di una storia millenaria che ogni angolo del mondo ammira, fosse schiaffato in prima pagina per l’intervento dell’antimafia. I vecchi politicanti che da anni si scambiano ruoli e poltrone vorrebbero bloccarci al palo per altri 5 anni? A tutto questo diciamo BASTA. Non sopporteremo ancora. Con coraggio e determinazione cambieremo questa città.

Il mondo va veloce, questa città deve recuperare il tempo perso, deve riguadagnare terreno anche in termini di immagine. Sulla legalità saremo inflessibili: restituiremo ai residenti un contesto ‘rigoroso e pulito’ dove la presenza dell’amministrazione comunale sia evidente e sia garanzia per tutti i cittadini laboriosi ed onesti. La legalità è valore e un fattore imprescindibile per il sano sviluppo delle nostre attività. La legalità è sinonimo di competitività e sviluppo; il tessuto sano non può essere compromesso ulteriormente. Le logiche che hanno portato fino ad oggi ad avvantaggiare il più forte questa volta non prevarranno, noi difenderemo il lavoro e la legalità per un benessere complessivo a partire dai più fragili.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*