Stefania Proietti, Rota e caso mutui, tutte le bufale dell’opposizione

Ma le fake news non si fermano alle illazioni

Stefania Proietti, Rota e caso mutui, tutte le bufale dell'opposizione

Stefania Proietti, Rota e caso mutui, tutte le bufale dell’opposizione

Invece di occuparsi dei problemi dei cittadini, invece di fare opposizione costruttiva e di presentare proposte e progetti, la minoranza veicola solo fake news. Non abbiamo tempo da perdere nel rispondere alle bufale, perché i cittadini non hanno l’anello al naso e sono in grado da soli di distinguere le falsità e di vedere i fatti concreti che, nonostante le avversità, questa amministrazione sta compiendo per la Città di Assisi. E così un mese diventa di 45 giorni (il riferimento è al comunicato di Bartolini che asserisce che l’assessore non partecipa alle Giunte da un mese e mezzo mentre, per inciso, l’ultimo consiglio comunale a cui è seguita giunta è stato meno di 30 giorni fa!).

E l’assessore Italo Rota, che sta alacremente lavorando ai dossier urbanistici più complessi della Città di Assisi, oltre che al piano di arredo urbano e al nuovo regolamento edilizio, sarebbe addirittura in contrasto insanabile con il Sindaco!

Niente di più falso: Rota è una archistar di calibro internazionale che ha scelto di mettersi al servizio di Assisi e lo sta facendo con grandissimo valore aggiunto per l’esecutivo e la maggioranza, con grande attenzione alle frazioni: a gennaio partirà il ‘cantiere diffuso’ di rammendo urbano che proprio Rota ha ideato per Assisi, il cui territorio da troppi anni è stato oggetto di speculazione edilizia e scempi ambientali senza precedenti avvallati dalle passate amministrazioni.

Ma le fake news non si fermano alle illazioni senza fondamento sull’assessore Rota. C’e -secondo il pentastellato Leggio– la delega al bilancio che finisce al Vicesindaco (ed invece appartiene al Sindaco) ed il Comune che non potrebbe accendere più mutui e così via… Un insieme di bugie che offendono l’intelligenza dei cittadini e, soprattutto, li ingannano.

Invece proprio nel 2018/19 si apriranno significative possibilità di accedere a mutui, alle quali la Giunta sta lavorando, insieme alla Maggioranza e ai cittadini, per dare progetti concreti e finanziati a tutto il territorio. E mentre Sindaco e giunta lavorano per recuperare i troppi, imperdonabili errori delle passate Amministrazioni (un patrimonio pubblico lasciato in abbandono, nessuna politica di promozione e crescita culturale ne di rilancio del Centro Storico tanto per volerne citare solo due), questa amministrazione sta compiendo azioni di importanza strategica per la rinascita di Assisi: solo per citarne alcune, il rilancio dell’Ospedale, che sta avvenendo anche grazie alla diretta azione del Comune di Assisi, come sarà esposto in occasione della presentazione ufficiale organizzata da ASL e Comune il prossimo 29 novembre alle 11,30 presso la sala del Consiglio comunale, alla presenza dell’Assessore Barberini e del Direttore Casciarri.

E l’Università che rientrerà nella storica sede di Palazzo Bernabei con tutti i corsi di Economia del turismo, iniziativa di importanza strategica per Assisi che sarà presentata insieme al protocollo di intesa siglato dal Comune di Assisi con l’Universita di Perugia per comuni iniziative didattiche e di formazione. È forse questo il motivo di tanta acredine: se si antepone il bene comune all’interesse personale si arriva ai risultati, i cittadini se ne accorgono, mentre i detrattori si stracciano le vesti.

Noi guardiamo solo al bene di Assisi, e i fatti ci stanno dando ragione, è per questo che, con spirito di servizio, opereremo con sempre maggiore convinzione e abnegazione al servizio dei cittadini di Assisi.

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. Tanto per iniziare caro Sindaco non è compito dell’opposizione fare proposte o presentare progetti ma dovrebbe essere compito di chi governa (capiamo le difficoltà che state trovando nel farlo ma non potete chiederlo a chi invece deve controllare ciò che dovreste fare voi)….secondo argomento..l’Archiplan Dott.Rota….la risposta velocissima sull’argomento ci fa capire che abbiamo toccato un “nervo scoperto”che vi ha fatto sobbalzare e la scusetta sullo stato di salute del Dott.Rota ci fa se non altro sorridere e tornare indietro negli anni quando a scuola prendavamo la salute come scusa per non aver studiato (comunque i nostri migliori auguri di piena guarigione)…riguardo all’ospedale Le ricordiamo che il depotenziamento è stato frutto di scelte scellerate negli ultimi anni da parte della Regione Umbria dove governano i suoi alleati e che le passate amministrazioni di centro destra hanno cercato di ostacolare in tutti i modi….per ultimo il corso sul Turismo a Palazzo Bernabei Lei caro Sindaco non sta portando proprio nulla in quanto i corsi universitari sono stati riportati ad Assisi dall’amministrazione Ricci circa 3 anni fa….questa è la verità….il resto sono chiacchiere e propaganda…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*