Ex fornace Briziarelli al capolinea, imbarazza il degrado e il Puc?

Cosa sarà dell’area, quali individuazioni architettoniche ed urbanistiche

Fornaci Briziarelli Assisi, M5s, che fine ha fatto la riqualificazione?
Fornaci Briziarelli

Ex fornace Briziarelli al capolinea, imbarazza il degrado e il Puc?

da Lorenzo Capezzali
SANTA MARIA DEGLI ANGELI – Santa Maria degli Angeli –  No colpe a priori a nessuno ma lo scheletro dell’ex fornace Briziarelli, zona Puc angelana, sta franando con la torre ciminiera che “segnala” un posizione fisico-statica oramai al traguardo. Sul web sono circolate istantanee a riguardo non tanto quale ironica cartolina-saluto dalla stazione ferroviaria quanto per la pericolosità dell’immobile oramai scheletro vivente di un imbarazzante degrado. Un pezzo di sola informazione, questa, che vuol essere una parte di curiosità e collaborazione nel produrre sensibilità sociale e costruzione di processi innovativi.

Il tema della bonifica, rimane lo spunto principale nel ben di Santa Maria degli Angeli. Già dall’amministrazione passatafurono sollevate domande sul futuro progetto Puc:  pensare e vedere, comprendere e realizzare.

Divulgazione su cosa sarà l’area, quali individuazioni architettoniche ed urbanistiche potranno essere prese, se il numero delle proprietà private non utilizzate in prossimità dell’area Briziarelli entreranno nel gioco della vivibilità della zona…..ed altro sono i punti di un dibattito a tutto campo.

Il Puc era partito con ambiziose vedute negli anni passati trovandosi ad un tiro di schioppo dalla Basilica e quindi dalla roteazione turistica dei beni angelani prima di salire l’erta di Assisi.  Sulla questione ci sono state prese di posizione di politici, comitati e cittadini della giunta Ricci con interventi critici di consiglieri allora di minoranza ora in maggioranza.

Tutto questo nel quadro di un possibile riordino anche del piano del traffico e quindi dell’intreccio con le attività commerciali lungo le vie che corrono attorno alla Porziuncola perché l’area Puc si trova in cima all’importante Via Protomartiri Francescani, collante della centralissima Via Patrono d’Italia e dei parcheggi.

Un punto nodale angelano per flussi e turismo, commercio ed abitabilità che trova proprio nel Puc il motivo  di un indirizzo generale strategico. S.M.Angelista salendo demograficamente meno in quello economico-occupazionale!

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. E’ una vergogna! A due passi dalla Basilica uno scempio edilizio che non trova soluzione!!! Sono stati costruiti 5 edifici senza una logica! E tutto questo senza aver previsto un minimo di verde e spazi all’aperto!! Poi un semplice cittadino si trova a dover sistemare un cancello o pitturare la propria casa e sisente rispondere di non dover deturpare il “cono panoramico”!!!

  2. Capezzali, solo il sottoscritto,Edo Romoli, si oppose da Consigliere Comunale allo scellerato progetto del PUC adottato in totale contrasto con il PRG vigente allora. Non ho ancora capito cosa vuol fare l’Amministrazione, ma una soluzione va trovata con urgenza. Credo che un confronto pubblico non sia piu’ rinviabile. Vorro’ divertirmi!

  3. Esatto Edo Romoli ricordo bene il suo intervento. Un disastro annunciato!! Ora siamo proprio allo sbando totale!! e purtroppo nessuno sa cosa ci aspetta!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*