NERI PARENTI, SOGNO NEL CASSETTO, FARE INDIANA JONES, ITALIA NO ATTORI ADATTI

NERI PARENTI __Neri parenti ha incontrato oggi, nell’ambito di Primo Piano sull’Autore, XXXII Rassegna del Cinema Italiano, all’Università per Stranieri di Perugia giornalisti e studenti, ne è venuto fuori piacevole confronto sul passato e sul futuro. Tante le questioni poste al cineasta toscano che hanno toccato differenti argomenti cercando di scavare anche tra i sogni. “Il mio sogno nel cassetto” – ha detto Neri Parenti – “è sempre stato quello di fare film di avventura come Indiana Jones, ma con quali attori? In Italia si sono persi artisti come Amedeo Nazzari, Vittorio Gassman e Giuliano Gemma.”

 

Il regista ha poi proseguito analizzando le sorti del cinema di genere: “Uno dei problemi del cinema italiano è l’eccessiva produzione di commedie, per cui gli attori sono quasi tutti formati su questa tipologia. Il cinema di genere è morto da solo e chi ha provato a farlo non ha avuto successo, penso al Dracula di Dario Argento.” Nel corso della discussione non sono mancate domande relative alla sua carriera, sui film fatti sulla sua ultima pellicola. “Nella mia carriera” – ha risposto Parenti – “sono sempre stato bigamo: per 15 anni ho lavorato con Villaggio, poi mi sono dedicato alle vacanze.”

 

Riguardo al suo ultimo film, Colpi di Fortuna che uscirà nelle sale il 19 dicembre, lo considera, insieme a quello dello scorso anno, l’inizio di un nuovo periodo artistico: la commedia sentimentale. “Il film si articola in tre episodi, uno con De Sica e Mandelli, uno con Lillo e Greg e l’ultimo con Luca e Paolo. Sono tre diversi modi di interpretare la comicità.” Insomma, il film di Natale, così come siamo stati abituati fino ad ora è destinato a cambiare, “il prossimo anno non ci sarò nemmeno io”, ha specificato il regista. Un sentito ringraziamento è arrivato anche a Primo Piano sull’Autore che ha voluto fortemente dedicargli questa rassegna, “sicuramente un omaggio non alla bellezza dei miei film, ma alla mia carriera numericamente importante.” Per quanto riguarda gli impegni futuri ha preferito non rivelare nulla, se non che ci sono delle opportunità da valutare.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*