Lascito nel Testamento, il futuro del verbo donare, se ne parla al Serafico

con il lascito solidale un prezioso atto d’amore che continua a vivere anche dopo la morte

Lascito nel Testamento, il futuro del verbo donare, se ne parla al Serafico

Lascito nel Testamento, il futuro del verbo donare, se ne parla al Serafico

ASSISI – In Italia sempre più connazionali scelgono di inserire nelle proprie volontà testamentarie un lascito solidale per destinare così i propri beni, o anche solo una parte, a un ente benefico per aiutare chi ne ha più bisogno. Inserire un lascito solidale nel testamento è una pratica virtuosa che garantisce continuità a progetti e iniziative benefiche rivolte a persone che vivono situazioni di disagio.

Proprio per questo motivo l’Istituto Serafico di Assisi arriva l’invito a “Un lascito nel Testamento: il futuro del verbo donare” che si terrà mercoledì, 15 novembre a partire dalle ore 15.00, presso la Sala Conferenze dell’Istituto, in Viale Marconi 6 ad Assisi.

Nel corso dell’incontro, organizzato dall’Istituto Serafico di Assisi, si rifletterà sul dono e le sue sfaccettature, un gesto molto frequente nella vita quotidiana e che diventa, con il lascito solidale un prezioso atto d’amore che continua a vivere anche dopo la morte. Prenderanno parte all’incontro Mons. Domenico Sorrentino Vescovo di Assisi, Francesca Di Maolo Presidente dell’Istituto Serafico di Assisi, Sandro Elisei psichiatra, Marco Carbonari notaio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*