Vicenda Angelana calcio a 5, Assessore Veronica Cavallucci puntualizza

una parola data, per noi, è un impegno che va mantenuto

Vicenda Angelana calcio a 5, Assessore Veronica Cavallucci puntualizza
Veronica Cacallucci

Vicenda Angelana calcio a 5, Assessore Veronica Cavallucci puntualizza

 È doveroso, per ragioni di trasparenza ed onestà nei confronti dei cittadini, riportare correttamente le questioni che hanno interessato l’amministrazione comunale e l‘Angelana Calcio A 5.  Esattamente un anno fa, il Sindaco e l’Assessore allo Sport si impegnavano pubblicamente, in occasione della presentazione della stagione 2016-2017, a garantire all’Angelana calcio A 5 spazi all’interno delle strutture comunali, fino ad allora mai “trovati” per questa società. 
Ed una parola data, per noi, è un impegno che va mantenuto. 
Per questo oggi la nostra amministrazione sta lavorando affinché i criteri “parziali e soggettivi”, che non hanno mai permesso a società quali l’Angelana calcio A5 di giocare “in casa propria”, si trasformino in criteri oggettivi e imparziali. Quanto alle mancate risposte da parte degli uffici, la questione è puramente “di forma”. In base al regolamento che disciplina la gestione degli impianti comunali  “I soggetti che intendono usufruire delle palestre, sono tenuti a presentare, entro il 15 settembre di ogni anno, domanda in carta semplice sia al Comune, sia all’Istituto scolastico di pertinenza dell’impianto, specificando quale struttura intendano utilizzare, per quali attività sportive e per quali periodi, indicando il nominativo del responsabile dell’attività da svolgere negli impianti richiesti.” (art. 17 comma 1).
È sempre il regolamento a prevedere che  “Entro il 30 novembre il dirigente del competente ufficio comunale adotta il piano di utilizzo, rilasciando le relative autorizzazioni, sulla base della effettiva disponibilità degli impianti e nel rispetto dei criteri di cui al presente regolamento.”
Per ragioni meramente tecniche e legate alle tempistiche individuate dal Regolamento, i nostri uffici non hanno potuto rispondere per iscritto all’Angelana calcio A5 con una definizione chiara e precisa di spazi e orari a loro disposizione, che potrà avvenire solo una volta pervenute tutte le richieste delle altre società sportive, entro i tempi stabiliti.
Ma che l’Angelana calcio A5 avrà spazi per allenarsi all’interno delle nostre palestre è una certezza, dovuta al fatto che hanno tutte le carte in regola ed i requisiti richiesti per usufruire di tali spazi.
Questa certezza è stata più volte comunicata verbalmente dalle Istituzioni ai responsabili della società i quali, oggi, non si trovano più davanti a vane promesse, ma a impegni concreti dell’amministrazione, che per la prima volta permetterà a questa società di allenarsi nel territorio comunale.
Print Friendly

2 Commenti su Vicenda Angelana calcio a 5, Assessore Veronica Cavallucci puntualizza

  1. La risposta dell’assessore lascia davvero esterrefatti:
    1 – L’assessore derubrica alla mera forma la mancata risposta all’angelana. Ma se non ha risposto per iscritto non ha risposto. Le comunicazione a voce sono smentibili non fanno “prova certa”. Sarebbe come se io non pagassi l’IMU perchè il comune mi ha detto di non pagarla il giudice od il comune mi chiederebbe di esibire tale comunicazione.
    2 – L’angelana meritava comunque una risposta in merito. Magari un diniego ma la risposta doveva arrivare.
    3 – L’assessore da la colpa in parte al regolamento ma Lei che fa l’assessore allo sport (che ha anche proposto l modifica al regolamento del calendimaggio) un minimo di immaginazione per capire che potevano sorgere problemi doveva pensarci.
    4 – non mi soffermo nemmeno sul preambolo perchè fa ridere i polli.

  2. la “forma” a volte è anche “sostanza”…
    E comunque: dell’incontro che si sarebbe dovuto tenere “a stretto giro”, ovvero entro il 7…nessuna news in merito?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*