Dimissioni di massa dal gruppo della ex Lega di Assisi

una scelta di coerenza per difendere valori e integrità

Ironia in consiglio, assenze Maggioranza causano sospensione
Jacopo Pastorelli

Dimissioni di massa dal gruppo della ex Lega di Assisi

Un comunicato emesso dal gruppo della ex Lega di Assisi annuncia le dimissioni di ventuno militanti e decine di tesserati dal partito. Secondo il comunicato, questa scelta è stata motivata dalla volontà di difendere i valori e gli ideali che hanno sempre guidato il loro impegno politico.

Il gruppo afferma che le decisioni centralizzate e l’accentramento del potere all’interno del partito hanno minato la loro capacità di servire efficacemente la comunità e rappresentare le sue esigenze. Dopo anni di dedizione alla Lega, hanno preso la dolorosa decisione di dimettersi per preservare la propria integrità e il loro impegno verso il territorio.

Le dimissioni hanno causato una perdita significativa per la Lega Umbria, poiché il partito non potrà più contare sulla sezione del comprensorio Assisano e sui membri chiave del gruppo nel consiglio comunale di Assisi e nel consiglio comunale di Valfabbrica. Inoltre, il direttivo provinciale ha perso un membro e il Capogruppo in Consiglio Regionale ha lasciato la carica.

Il comunicato sottolinea che queste dimissioni non possono essere ignorate o considerate episodi isolati, dato che coinvolgono una parte significativa del partito e riflettono la mancanza di fiducia nei confronti della Lega Umbria. La mancanza di un numero sufficiente di membri per la costituzione della sezione comprensoriale di Assisi evidenzia ulteriormente la portata delle dimissioni.

Le dimissioni non riguardano solo ruoli politici, ma hanno un impatto sull’intero territorio e sulle persone che hanno riposto fiducia nel gruppo dimissionario. Il comunicato sottolinea che numerosi attestati di stima e vicinanza sono giunti al gruppo dimissionario, dimostrando il sostegno della comunità.

Il comunicato solleva anche domande riguardo alla situazione all’interno della Lega Umbria. Si chiede se ci sia un problema più profondo nel partito o se le dimissioni siano solo una manifestazione di pazzia improvvisa da parte dei dimissionari. Tuttavia, il gruppo dimissionario preferisce concentrarsi sul futuro anziché alimentare polemiche sterili.

Il gruppo dimissionario si impegna a continuare a lavorare con determinazione per costruire un nuovo progetto politico. Questo nuovo progetto sarà basato sull’impegno per la comunità e il rispetto delle radici territoriali, con l’obiettivo di servire i cittadini e il territorio in modo responsabile.

In conclusione, le dimissioni di massa dal gruppo della ex Lega di Assisi rappresentano una scelta di coerenza per difendere valori e integrità. Queste dimissioni hanno causato una significativa perdita per la Lega Umbria e riflettono la mancanza di fiducia nel partito. Il gruppo dimissionario si impegna a costruire un nuovo progetto politico basato sull’impegno per la comunità e il rispetto delle radici territoriali, al fine di servire i cittadini e il territorio in modo responsabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*