Anche questo fine settimana Assisi diventa un grande ristorante all’aperto

 
Chiama o scrivi in redazione


Anche questo fine settimana Assisi diventa un grande ristorante all’aperto

Il centro storico di Assisi e Santa Maria degli Angeli è trasformato in un grande ristorante all’aperto.  Fino al 31 luglio prossimo, per ora in via sperimentale, è stata adottata dall’amministrazione comunale una politica attrattiva per dare la possibilità ai turisti e ai cittadini di godere la bellezza dei nostri luoghi pranzando o cenando sulle piazze e lungo le strade.

Come annunciato, oltre a Corso Mazzini, chiuso nei giorni festivi e prefestivi, dalle 11 alle 23,  per consentire ai gestori di ristoranti, bar e locali del centro storico di allestire spazi all’aperto dove accogliere i visitatori, anche altre zone della città si prestano per le stesse finalità. E stiamo parlando di Piaggia San Pietro che sabato e domenica sarà chiusa al traffico secondo lo stesso orario, dalle 11 alle 23 per permettere la somministrazione di cibi e bevande accompagnata da un piccolo intrattenimento musicale organizzato dagli esercenti del posto.

A Santa Maria degli Angeli si conferma che, su richiesta degli esercizi commerciali, è chiuso il traffico tutte le sere dalle 19.40 alle una, domenica e festivi dalle 8 di mattina alle una, per consentire l’apposizione dei tavoli all’esterno in via Becchetti – a partire dal pilomat verso la piazza – e via de Gasperi.

Presto saranno istituite altre “isole pedonali temporanee” perché già altri ristoratori vogliono aggiungersi e realizzare l’idea che si è concretizzata in Corso Mazzini e Piaggia San Pietro e al centro di Santa Maria degli Angeli.

Ecco questo in sintesi il quadro delle novità di questo week end ad Assisi. Da sottolineare che l’iniziativa “ristoranti all’aperto” è stata resa possibile  grazie al Comune che ha proposto e facilitato l’organizzazione di qualcosa di diverso per quest’estate, considerato che si sta venendo fuori dal periodo di emergenza Covid-19 per cui c’è bisogno della collaborazione e della sinergia di tutti, parte privata e parte pubblica, per far ripartire la macchina del turismo ad Assisi.

Tra gli altri appuntamenti da segnalare l’iniziativa della Diocesi “Notte di luce” con l’apertura stasera delle chiese, delle basiliche e dei santuari, poi il concerto del Coro Cipriano Carini, sempre stasera, nella cattedrale di San Rufino organizzato dal Circolo del Subasio “Amici della Mattonata”. E domani a Palazzo di Assisi la Confraternita Misericordia organizza la Festa della Patrona Maria Vergine Madre della Santa Speranza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*