Angelana calcio a 5 dice addio alla propria città di appartenenza

Polemica Angelana calcio a 5, Travicelli, ma se non si apre neanche piscina

Angelana calcio a 5 dice addio alla propria città di appartenenza. Dopo la chiusura, nella scorsa stagione della prima squadra maschile di serie B e dell’under 21, lo stesso doloroso epilogo arriva anche per la squadra in rosa. Tre anni di successi, due promozioni: un fiore all’occhiello per la città, un esempio di eccellenza sportiva a livello nazionale che non viene preso in considerazione dall’amministrazione comunale.

“Abbiamo rinunciato a lavorare ad una promozione in Serie A (massima categoria scudettata nel circuito del futsal) per rimanere nel nostro territorio, il Sindaco Stefania Proietti e l’Assessore allo Sport Veronica Cavallucci, ci avevano promesso una soluzione per la stagione 2018/2019, ed invece l’unica cosa che hanno fatto sono stati lunghi silenzi e promesse mai mantenute.

La sola cosa che l’amministrazione comunale è riuscita a dare all’Angelana calcio a 5 femminile è un’ora e mezza a settimana nella struttura comunale di Rivotorto con delle misure non attigue per questo sport.” L’Angelana calcio a 5 femminile ha sempre svolto i propri allenamenti e partite in casa al palasport di Torgiano e Cannara nella stagione 2016/2017 e 2017/2018.

LEGGI ANCHE: Assessore Veronica Cavallucci puntualizza

L’Angelana calcio a 5 femminile si riscriverà per il terzo anno consecutivo al campionato nazionale di A2, disputata in questi due anni come unica squadra umbra.

“Oltre al pregio sportivo, viene meno anche un piccolo apporto di promozione del territorio che la squadra portava in giro per l’Italia con il nome di Assisi. Si perdono altresì opportunità di turismo sportivo, in quanto ogni squadra ha il suo seguito. Si parla molto in questi anni, di “destagionalizzazione nell’economia turistica”, l’Angelana calcio a 5 femminile anche se in piccola parte, avrebbe contribuito a fare la sua parte durante l’anno. Basti pensare che il girone assegnatoci nella scorsa stagione, interessava anche la regione Puglia, ciò significa che tante squadre sono venute a pernottare e soggiornare per almeno due giorni nel nostro territorio, oltre ovviamente alla pubblicità diretta ed indiretta alla nostra città.”

Facendo così, il Comune di Assisi non avrà più uno squadra che milita a livello nazionale nel proprio territorio e continuerà ad avere il Palazzetto dello Sport spento la domenica pomeriggio.

Ringraziamo invece il Comune di Torgiano e di Cannara, che in questi tre anni, hanno sempre ospitato con molta disponibilità le gare ufficiali e gli allenamenti dell’Angelana calcio a 5 femminile.

L’Angelana calcio a 5 ringrazia tutti i cittadini e le imprese di Santa Maria degli Angeli che hanno creduto, fino all’ultimo giorno, di poter vedere un’eccellenza sportiva giocare nella propria città.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*