Assisi annuncia un Convegno su Fortini perché deve comunicarne il rinvio. Evento fantasma?

 
Chiama o scrivi in redazione


Assisi annuncia un Convegno su Fortini perché deve comunicarne il rinvio. Evento fantasma?

Assisi annuncia un Convegno su Fortini perché deve comunicarne il rinvio. Evento fantasma?

da Maurizio Terzetti
La pandemia avrà pure sconvolto ogni regola di comunicazione, ma quando si annunciano fuori tempo eventi molto importanti per la Città non si può addossare la colpa al virus né presentarsi con burocratici dispacci collazionati a più mani sotto la spinta di dover recuperare posizioni perdute.

E’ per questo che di fronte alla notizia, venuta dal Comune di Assisi, del rinvio al 2021 del Convegno internazionale su Arnaldo Fortini in programma il 10-11 luglio prossimi, sono preso da un atteggiamento di candido stupore e di incredulo fastidio.

Quando l’avremmo saputo?

Lo stupore perché la notizia indubbiamente bella dell’evento per Fortini viene resa nota solo sulla spinta di una protesta dell’opinione pubblica che si sentiva privata di un omaggio dovuto a Fortini. Quando avremmo saputo del Convegno ormai pronto e da rimandare, di grazia, se qualcuno non avesse fatto notare la gaffe del Comune di avere fatto passare sotto silenzio la data del 15 maggio, 50° della scomparsa di Fortini?

Il Convegno fantasma

Il fastidio, poi, perché non si può, non si usa nelle Accademie che si piccano esclusivamente di scientificità, annunciare, a meno di due mesi dalla celebrazione di un Convegno internazionale, qualcosa che non c’è: dove sono il titolo vero e proprio, l’immagine, il comitato scientifico, un preprint, almeno, con il programma di massima e i nomi dei relatori, che sono dichiarati come “di calibro internazionale”?

A lezione da Arnaldo

Qualcosa non torna, ed è molto grave che di una tale approssimazione ideativa e organizzativa debba fare le spese quell’Arnaldo Fortini che, oltre a essere stato un intellettuale di spicco del Novecento italiano, era anche un meticoloso organizzatore, in prima persona, di qualunque evento si tenesse ad Assisi.

E “Assisi rinnovata”?

Ma a uscire svilito da tanta incredibile approssimazione è anche ciò che resta del progetto di “Assisi rinnovata”, la cui immagine, in mancanza d’altro, viene ostentata a corredo del comunicato stampa. Nell’atmosfera di quel progetto, infatti, del quale il Comune di Assisi era capofila, sono nate importanti iniziative, fra il 2017 e il 2019, dedicate tanto ad Arnaldo quanto a Gemma Fortini, costruite in profonda armonia di ispirazione e con marcato tratto artistico, senza escludere lavori scientificamente ineccepibili e basilari come il riordino dell’Archivio di Arnaldo e la pubblicazione in rete del suo indice analitico.

Restiamo in attesa del programma

A nessun titolo si potrà dire che un Convegno internazionale di studi fantasma come quello del quale si annuncia il rinvio è nato nell’atmosfera di “Assisi rinnovata”. Esso, invece, aspettandone vivamente il programma vero, sembra essersi generato sulla spinta di quegli impulsi accademici che pescano, a tavolino, nelle opportunità da offrire a relatori da ospitare in un Convegno per poi essere ospitati a propria volta, quando ci sarà l’occasione per un Convegno lontano da Assisi. Se così non fosse, avremmo già avuto da tempo notizia dei lavori in corso, della progettazione partecipata con l’opinione pubblica, dei temi articolati da trattare, del calore poetico che anche un Convegno internazionale vero può portarsi addosso. Così sarebbe piaciuto, davvero, ad Arnaldo e a Gemma!

 

 

4 Commenti

  1. A me fa ancora più scalpore che a dimenticare l’anniversario sia stata l’associazione culturale che porta il suo nome.

    • Caro lettore i suoi commenti non vengono oscurati, ma semplicemente devono essere prima approvati dall’amministratore del sito. La cosa non è immediata. Come vede anche quest’ultimo è stato approvato, come tutti gli altri.
      Grazie, la redazione

  2. Credo che il “problema” sia un altro. Forse ho urtato la suscettibilità di qualche autorevole personaggio? Dico questo perché tempi in dietro i miei commenti venivano immediatamente pubblicati, ora anche dopo giorni o anche mai. Grazie.

    • Ripeto! I commenti devono essere approvati da un amministratore del sito che ovviamente non lavora 24 ore al giorno. Dopo una certa ora stacca e la notte dorme. Porti pazienza, appena si potrà approveremo i suoi commenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*