Cosimetti: Rivotorto è porta d’accesso al territorio che va valorizzata

 
Chiama o scrivi in redazione


Rivotorto Prima tappa del Tour delle Frazioni

Cosimetti: Rivotorto è porta d’accesso al territorio che va valorizzata

Nella prima tappa del Tour delle frazioni Il candidato sindaco del centrodestra ha illustrato il programma e alcune idee dedicate alla frazione

Mercoledì sera la sede della pro loco di Rivotorto ha ospitato la prima tappa del “tour delle frazioni” del candidato sindaco della coalizione di centrodestra, Marco Cosimetti.

Di fronte ad un’ampia platea, Cosimetti ha illustrato alcuni punti salienti del suo programma, soffermandosi su alcuni aspetti peculiari utili a valorizzare il territorio delle frazioni in sinergia con il centro storico, le sue attività economiche e imprenditoriali.

Tra questi, Cosimetti ha evidenziato la necessità di puntare sull’arredo urbano, in quanto Rivotorto “è una delle porte di accesso al territorio assisano e chi vi arriva deve poter subito notare la pulizia e la cura dei dettagli, così da offrire il miglior ‘biglietto da visita’ della città“, come anche la necessità di puntare “sulla ripresa del turismo“, che passa anche per la sua destagionalizzazione e l’introduzione di “nuove forme di turismo”, utili a produrre “benefici costanti al settore e a tutto il suo indotto”.

Le frazioni, oltre a godere dell’indotto del turismo, devono anch’esse poter mostrare cosa possono offrire al turista, ma anche valorizzare le caratteristiche che “il centro storico di Assisi non possiede, essendo diverso dalle altre parti del territorio”, mettendo al centro “i punti di attrattività qui presenti, dal santuario al cimitero inglese, attraverso percorsi che valorizzino questi luoghi e punti di incontro, così da riuscire a raccontare e rendere fruibile la storia e la bellezza di tutto il Comune e non solo di una sua parte, peraltro la più nota”.

Una necessità di fare sistema sul fronte del turismo volta a “superare i campanili, nel segno di uno spirito di comunità che deve integrare tutto il territorio, condizione necessaria a stimolare quella domanda interna fondamentale per non farci più trovare impreparati di fronte ad eventi imprevisti come quelli degli ultimi anni, dal terremoto alla pandemia”.

All’incontro hanno partecipato tutti i segretari comunali dei partiti della coalizione (Lega, Forza Italia-Progetto Assisi e Fratelli d’Italia).

1 Commento

  1. Cominciamo proprio male! Scrivo da Castelnuovo di Assisi, frazione sempre abbandonata da tutte le amministrazioni…..Rivotorto ha sempre avuto quello che doveva, perché la nostra non è certo una guerra tra poveri…..ma cominciate a guardare chi deve avere in egual misura ciò che gli spetta….Parlo delle cose essenziali per non far spopolare un paese, non le stronzate come è solita fare ,ad ogni vigilia delle elezioni qualsiasi amministrazione, tanto sapete solo fare tanti bla bla, la bitumatura della piazza o altre cazzate! Noi paghiamo le tasse! E salate! Dove sono i diritti che dovreste dare a tutti i cittadini in egual misura, senza farli passare per privilegi? Cominciate a vergognarvi prima di cominciare a fare i Vostri programmi “che sono solo dei bla bla”, tutti eh! di tutti i colori che siate! E cominciate a pensare che quando ci venite di fronte a parlare non parlate con degli imbecilli! Cominciate a rispettarci! E presentatevi con le cose che ci servono!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*