Elezioni Umbria, propaganda elettorale davanti al seggio | Video

Elezioni Umbria, propaganda elettorale davanti al seggio | Video

Elezioni Umbria, propaganda elettorale davanti al seggio | Video

“Abbiamo appena inviato una denuncia via PEC al Prefetto di Perugia per informarlo di un video che sta circolando sul web nel quale un ‘rappresentante della Lega’, davanti a al seggio 26 a Tordandrea (Assisi) presso la Scuola Elementare invita, con spilletta della Lega, a votare due candidati, Pastorelli e Fioroni, spiegando alla ragazza intercettata di entrare nel seggio con un foglietto con i due nomi. ‘Ah, devo votà questo qua ma scriverci il nome?’, chiede la ragazza, ‘Devi scrive Lega, tac, tac pronto NON fa vedè il foglietto quanno vai dentro – spiega l’uomo -, ben sapendo di commettere un atto illegale.” Così in una nota i commissari dei Verdi in Umbria Gianfranco Mascia e Francesco Alemanni, esponenti di Europa Verde Umbria, che concludono: “Chiediamo il rispetto delle regole elettorali e della legalità. Le autorità prendano immediati provvedimenti e controllino che davanti agli altri seggi non capitino ulteriori episodi del genere. Invitiamo chiunque sia a conoscenza di episodi illegali durante il voto a segnalarlo alla mail sosvotopulito@europaverdeumbria.it, oltre che alle autorità competenti.”

Questo il dialogo integrale:
(ragazza in corsivo)
Buongiorno, vado a votare. Candidato della Lega? E’ lei?
No, io non sono candidato però rappresento la Lega. Tu invece chi rappresenti?
Io ancora non lo so ma, non si può dì.
Non sai ancora per chi voti?
No ancora no.
Allora vota questa. Se vuoi votà Lega, vota questi.
Pastorelli…
…e Fioroni.
E’ gente…
Uomo e donna, sì.
Ah, devo votà questo qua ma scriverci il nome?
Devi scrive Lega, tac, tac  pronto fa vedè il foglietto qunno vai dentro. Dove abiti?
Io abito qua dietro ma in realtà sto a milano, quindi..
Dove la dietro?
Qui dietro…
Qui dietro dove? Non ti ho visto mai
Perchè io so di Milano, cioè vado al misto a milano orma da anni, ma c’ho la residenza qua
Ma non ho capito dove, dietro qua
Là, un po più indietro, un po più in là, dopo la strada principale, dall’altra parte
Ah, dall’altra parte, sì
Ciao vado a votare
Grazie…


 

5 Commenti

  1. Anche ad Assisi presso i seggi 6/7 della scuola media era presente una rappresentante della Lega con una bella spilla bene in vista della Lega e girava tranquillamente tra i due seggi in presenza anche di un poliziotto dei presidenti di seggio e vigile nessuno aveva da ridire. Come al solito nessuno controlla avevo infatti detto a mia moglie che era una cosa irregolare se non minimo 200 metri Mi sembra dal seggio ma non avevo voglia di discutere quindi ho lasciato perdere mi meraviglio però dei presidenti di seggio assenti nel senso non interessati e poi molte persone presenti delle quali molte forse avevano votato ma sempre appoggiate alle porte dei seggi e quindi non si capiva infatti Chi dovesse entrare poi quando sono entrato ho fatto presente la cosa quindi alcune persone sono state allontanate e si cominciava a capire qualcosa.

  2. Italiano no??? Cosa significa quello che ha scritto? Da sempre i Rappresentanti di Lista sono stati e saranno presenti nei seggi e tutti hanno sempre messo la spilletta del Partito. Ora che non hanno vinto i soliti noti…..da fastidio? O forse la spillona della Lega offuscava la vista?

  3. Da quanto emerge dal filmato, quello che è stato fatto è assolutamente vietato e deve essere perseguito a norma di legge. Altra cosa sono i rappresentanti di lista, i quali possono sostare nell’ambito del seggio, anche con segni o simboli di partito ben visibili, l’importante è che non intralcino il voto o interferiscano le volontà dell’elelettore.

  4. Quando più di tre anni fa fuori dai seggi alcune “sorelle” consigliavano agli elettori di votare per una certa persona allora andava bene? Quello si fu scandaloso ma non mi ricordo nessuno che lo segnalò.

  5. Il rappresentante di lista ha proprio il compito di evitare che “sorelle” o altri soggetti compiano irregolarità.
    Ma quì, al seggio n. 26 di Tordandrea, siamo difronte al caso che proprio il rappresentante di lista ha commesso quelle irregolarità che invece dovrebbe combattere.-

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
26 − 25 =