Olimpiadi Debate, il Liceo Properzio arrivato ai quarti di finale

 
Chiama o scrivi in redazione


Olimpiadi Debate, il Liceo Properzio arrivato ai quarti di finale

Si ferma ai quarti di finale il sogno della squadra debate del Liceo Sesto Properzio di Assisi chiamata a rappresentate l’Umbria alle Olimpiadi nazionali con la squadra composta da Olimpia Caccavallo (4° A Scienze Umane), Cecilia Marconi (4° A SU), Emma Cicognola (5B Scienze Umane) e Florentina Cughiano (5° B Economico), coordinata dalla coach Roberta Tabarrini insieme alla professoressa Stefania Donati, referente di istituto per il debate e alla professoressa Barbara Lumaca che si è unita al gruppo in vista del prossimo avvio del progetto debate in Inglese.


Ufficio stampa della Provincia di Perugia


Le Olimpiadi nazionali di Debate si sono concluse il 30 aprile a Bardonecchia, con la quinta edizione per la sessione in Lingua Italiana e la prima per la sessione in Lingua Inglese. Ad aggiudicarsi il primo posto le squadre del Liceo Scientifico Ulivi di Parma per la sessione in lingua italiana e del Liceo Plinio Seniore di Roma per la sessione in lingua inglese.

“Se dovessi individuare dei termini capaci di definire sinteticamente questa esperienza sceglierei ‘orgoglio’ e ‘opportunità di crescita’. Sono sicuramente orgogliosa di una squadra che ha dimostrato serietà e senso di responsabilità, capacità di lavorare in gruppo, di fare squadra. Coniugando faticosamente gli impegni scolastici con i numerosi incontri finalizzati alla preparazione delle gare, le speakers della squadra Liceo Properzio hanno dimostrato di saper cogliere l’opportunità che è stata loro offerta”, le parole della professoressa Tabarrini.

“Alla squadra e alle professoresse coinvolte vanno i complimenti di tutta la comunità scolastica del Liceo per l’impegno profuso”, le parole della dirigente scolastica, Francesca Alunni, “per questa esperienza che ha permesso ai ragazzi di mettersi in gioco e crescere grazie a un modello didattico trasversale che sviluppa cittadinanza attiva e partecipazione. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere sempre più alunni nel debate, attività che consente di sviluppare capacità di argomentazione, valutare quelle altrui, strutturare competenze analitiche e comunicative, in un’ottica di educazione alla cittadinanza che si sviluppa anche attraverso l’ascolto delle argomentazioni degli altri, stimolando la capacità di ascolto e di empatia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*