Ospedale di Assisi, chi ha responsabilità decisionali abbia il coraggio

Lega Umbria: su ospedale di Assisi vergognoso teatrino politico della sinistra

Ospedale di Assisi, chi ha responsabilità decisionali abbia il coraggio

da Leonardo Martinelli (Comitato Ospedale Assisi)
Stiamo continuando a seguire con attenzione i lavori degli Uffici Regionali per il riassetto degli Organici che si stanno delineando nei diversi Nosocomi ed in particolare in quello di Assisi. Riscontriamo che si stia  procedendo, ma chiediamo ancora di accelerare le nuove nomine nel rispetto degli impegni presi con la cittadinanza e le Istituzioni della Zona Sociale Tre.

Non entreremo mai nel commento dei nomi che si stanno delineando, né sulle decisioni individuali. Ribadiamo che il nostro interesse è quello che l’Ospedale di Assisi sia effettivamente un Ospedale di Territorio, come risulta da tutti i documenti, e che abbia la congruenza del Personale sanitario tutto e dei relativi presidi necessari.

Analoga attenzione riversiamo sulle altre Strutture socio-sanitarie del Territorio, dove ancora occorre un confronto più specifico, ricorrendo anche la circostanza della possibilità di nuovi presidi di comunità.

Ci sembra azzardata l’idea di poter rinnovare la Sanità italiana avendo stanziato  solo un ulteriore miliardo di euro da distribuire alle Regioni. Magari fosse sufficiente! La coperta della Sanità pubblica è stata sempre corta! Non è escluso però che i contributi del PNRR smentiscano questa cattiva tradizione. Apprendiamo infine che anche il Ministro Speranza è stato informato sull’Ospedale di Assisi. Chi ha responsabilità decisionali abbia coraggio, avremo buona memoria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*