Sciopero nazionale dei lavoratori igiene ambientale, lunedì 8, rischio disservizi

Sciopero nazionale dei lavoratori igiene ambientale, lunedì 8, rischio disservizi

Sciopero nazionale dei lavoratori igiene ambientale, lunedì 8, rischio disservizi

Lunedì 8 novembre, per tutta la giornata, è stato proclamato uno sciopero nazionale dalle organizzazioni sindacali (FP CGIL – FIT CISL – UILTRASPORTI e FIADEL ) del comparto pubblico e privato di igiene ambientale.


Fonte: Comune di Assisi


Il motivo principale dello sciopero è il mancato rinnovo del contratto, in particolare l’astensione dal lavoro avviene in “relazione al perdurare delle criticità presenti nella trattativa per il rinnovo del Ccnl Fise Assoambiente e a seguito dell’infruttuoso incontro relativo alla procedura di raffreddamento e conciliazione ai sensi della Legge 146/60 e dell’accordo nazionale di settore del 1 marzo 2001 .

Nella giornata di lunedì prossimo quindi, a causa dello sciopero di tutti i dipendenti del comparto,  potranno verificarsi disservizi per la raccolta dei rifiuti e per lo spezzamento; saranno comunque garantiti i servizi minimi essenziali previsti dalla legge 146/90 e successivo accordo stipulato con le organizzazioni aziendali.

La società Ecocave che gestisce il sistema dei rifiuti ad Assisi comunica che “affinchè possano essere ridotti al minimo i disagi provocati dall’astensione dal lavoro, qualora non raccolti, i rifiuti dovranno essere ritirati dal piano stradale e esposti nei giorni successivi indicati nel calendario di raccolta”.

Ovviamente martedì 9 novembre tutti i servizi riprenderanno regolarmente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*