Viole batte Nuova Gualdo Bastardo vince sfida tra terza e quarta

Partita di cartello per una domenica in cui le corazzate Foligno e Ducato hanno anticipato al sabato

 
Chiama o scrivi in redazione


Viole fa sua la sfida e batte Nuova Gualdo Bastardo

Viole batte Nuova Gualdo Bastardo vince sfida tra terza e quarta

di Fabiana Grullini
Il Viole fa sua la sfida tra terza e quarta in classifica. Partita di cartello per una domenica in cui le corazzate Foligno e Ducato hanno anticipato al sabato. Partita fondamentale in chiave attivazione dei play off. I 3 punti vanno al Viole che mantiene il terzo posto a 13 misure di distanza sulla Ducato e, almeno secondo la matematica, può continuare a sperare di rosicchiare spazio. Se ragioniamo in termini di classifica ci troviamo di fronte al grande paradosso per cui la sconfitta di oggi, fa comodo alla stessa Nuova Gualdo Bastardo che mantiene la quarta posizione e spedisce il Viole in solitaria a tentare di accorciare sulla Ducato. L’atteggiamento della squadra di Proietti è stato in realtà tutt’altro che arrendevole con un primo tempo giocato alla perfezione da vera squadra.

Il  primo gol dei locali arriva dopo 12 minuti: Hysenaj si prodiga in un primo tiro in semi-rovesciata che Di Prisco riesce a respingere. Sulla ribattuta è Ceesay che schiaccia alle spalle del numero uno del Viole. Le occasioni per gli uomini di Proietti continuano. Al 26’ sembra tutto facile per Hysenaj che in area da posizione decisamente favorevole tarda nel concludere e si lascia portar via palla da Stokic.

Il Viole non è ancora pervenuto in avanti e la Nuova Gualdo continua a spingere in avanti. Al 31’ Di Prisco si supera parando un tiro da posizione ravvicinata di Mecarelli. Due minuti dopo Brunelli con un lancio lungo dalla trequarti innesca la manovra di Mecarelli che mette in mezzo all’area per l’accorrente Hysenaj il cui tiro a incrocio finisce di un niente sul fondo. Il portiere del Viole viene nuovamente messo alla prova al 38’ quando in area si ritrova in mezzo ad un nugolo di giocatori e riesce, non si sa come, a respingere e allontanare ala palla.

I suoi sforzi risultano vani nel momento in cui Buffa sul limite commette un’ingenuità offrendo una palla d’oro a Mecarelli che infila facilmente in rete per il 2-0 dei locali. Il primo tempo termina e la partita sembra già scritta: Nuova Gualdo bella e pimpante che domina meritando il 2-0 contro un Viole spento e quasi mai pericoloso.

Cosa abbia detto Gigliarelli ai suoi nello spogliatoio è difficile da immaginare ma qualsiasi cosa sia, ha funzionato.

Già al 3’ il Viole accorcia le distanze: Prima azione e offensiva della partita per i bianconeri e subito Memaj viene atterrato in area. Dal dischetto Fagotti segna su rigore. La Nuova Gualdo continua a mostrare di essere in buona forma. All’8’ dopo una punizione dal limite mal giocata dal Viole, Hysenaj innesca un contropiede pazzesco e veloce mettendo in mezzo all’ area per Mecarelli che di prima intenzione manda su Brunelli che clamorosamente sciupa l’occasione. Sempre Brunelli al 12’ effettua un tiro teso potente ben catturato da Di Prisco. Al 15’ di nuovo Brunelli da buona posizione colpisce male di testa e manda sul fondo.

Il numero 10 locale si divora letteralmente un altro gol già fatto al 26’: buono il movimento che scatta sul filo del fuorigioco ma disastrosa la conclusione da distanza ravvicinata che finisce a lato.

Le troppe occasioni sprecate per i locali iniziano a pesare al 29’ quando la Nuova Gualdo Bastardo resta in 10 per la doppia ammonizione del capitano luca Pugnali. Al 30’ Mecarelli regala una palla gol a Bertini che indugia nel tiro, lascia piazzare Di Prisco e si fa parare quello che sarebbe stato un gol facile facile. Il Viole aggancia i locali al 31’ con una bella azione insistita di Licastro che mette in mezzo per Fagotti che spinge alle spalle di Martinangeli scatenando le proteste dei locali per una presunta posizione di fuorigioco.

La partita è sempre più nervosa e al 34’ i padroni di casa restano in 9 per l’espulsione di Bertini. Al 37’ Buffa confeziona un passaggio perfetto per Fagotti che deve fermare la propria azione perché segnalato in posizione di dubbio fuorigioco. Con la Nuova Gualdo in 9 il Viole prova a cercare gli spazi giusti e li trova al 39’ con l’angolo di Memaj spinto in rete da Stokic.

A fine partita è grande il dispiacere di mister Proietti: “Dopo un primo tempo in cui abbiamo giocato da grande squadra, abbiamo sciupato troppe opportunità nel secondo tempo e questo ci ha impedito di chiudere la partita. Il rammarico è forte. Non ho mai perso in questa maniera. C’è anche lo zampino del peggior arbitraggio in cui io mi sia imbattuto in questa stagione ma tanto, di arbitri è inutile parlare perchè non è possibile avere un confronto con loro”.

Soddisfatto Gigliarelli: “Sono state due partite. La prima l’abbiamo persa 2-0 e la seconda l’abbiamo vinta 3-0 quando abbiamo deciso di entrare in campo. Ho chiesto ai ragazzi una reazione perchè ci tenevamo davvero. Tenevamo alla possibilità di tentare l’aggancio ai play off e anche a mantenere la terza piazza che per una neo promossa è sempre un bel piazzamento . Abbiamo avuto di fronte un grande avversario. Bella squadra ben messa in campo da un bravo allenatore, davvero forte con bravi giocatori.”

NUOVA GUALDO BASTARDO: Martinangeli 6, Maggiori 6.5, Bertini 5, Ceesay 7, Boccali 6.5, Ciccioli 7, Hysenaj 7, Pugnali 5.5, Mecarelli 7(35’st Auricchio), Brunelli 5, Gramaccioni 5.5. All.: Proietti 6. A disp.: Pennacchi, Trarre, Ciri, Pantalla, Zejnulai, Osa.

VIOLE: Di Prisco 7, Da Silva 6.5, De Paoli 7 (19’st Baglioni 7), Mezzasoma 6 (30’st Palmieri), Stokic 6.5, Memaj 6, Hoti 5.5, Fagotti 7, Buffa 6, Licastro  6(41’ st Marinacci). All.: Gigliarelli 7. A disp.: Pezzella, Cavallucci, Fronduti, Fanini.

RETI: 12’pt Ceesay (N), 38’pt Mecarelli (N), 3’st (rig.) e 31’st Fagotti (V), 39’ st Stokic.

ARBITRO: Agrò di Terni 6

NOTE: Spettatori 150 circa. Espulso al 29’ st Pugnali (N) per doppia ammonizione. Espulso al 34’ st Bertini per proteste. Ammoniti: Ceesay, Ciccioli, Brunelli (N) Mezzasoma, Stokic, Licastro (V). Rec 1’ pt -4’ stDS

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*