2 Giugno, la creatività incontra la campagna, tanti artisti insieme a Torchiagina

da Claudia Maria Travicelli
2 Giugno, la creatività incontra la campagna, tanti artisti insieme a Torchiagina
La creatività incontra la campagna, in un bel pomeriggio, in una zona tranquilla in un’aia che fa da cornice ai lavori, direi opere, realizzate da 15 artisti. Siamo a Torchiagina nell’aia attigua all’abitazione di Dante Siena, dirigente scolastico oggi in pensione che si diletta lavorando in modo particolare oggetti con il legno. Con lui altri artisti tra cui Rosella Aristei, sua amica da sempre ed anch’essa dirigente scolastica in pensione, due persone vere accumunate dall’arte, Rosella ha portato le sue opere in ceramica, i suoi quadri, le sue creature che l’hanno fatta conoscere in questa veste, in tutta Italia e non solo.

Con loro Franco Assisi, Raffaele Toppetti, Adriano Mencaroni, Domenico Cerasa, Gino Macchiaroli, Bertolini Giovanni, Bertolini Ennio, Tina Luchetti, Monica Bosimini, Franco Baldassarri, Alfio Antonacci, Loredana Mondellini e Donato Guida. Una bella mostra organizzata principalmente allo scopo di far conoscere ai tanti amici e conoscenti degli artisti i loro lavori, opere realizzate con materiali anche poveri, ma con tanta dedizione, pazienza e passione.

I materiali utilizzati sono il legno, la ceramica, il ferro battuto, la pittura su tela, la stoffa e tanto altro materiale. Ci accoglie Francesco Starnini con un’allegra musica, che ci accompagna come sottofondo in questa visita, che ci ha dato modo anche di incontrare tanti amici ed ammirare tante piccole e grandi chicche. Domandiamo come mai il tutto è stato ambientato in campagna, ci risponde Rosella Aristei, dicendoci che le opere in mostra si contestualizzano in vari modi, o in armonia tra loro o in netto contrasto, in un ambiente naturale come un’aia di campagna, sita in uno spazio ricco di ricordi e di bellezze, che donano messaggi e colori che fanno sì che venga esaltata l’opera stessa.

Tanti sono i partecipanti, gli amici e le amiche, insegnanti e non, da Assisi e da fuori, tra i colleghi ed amici di Dante e Rosella, tra mille impegni, ma non è voluta mancare vi è anche Paola Lungarotti, anch’essa dirigente scolastica in pensione, oggi Assessore nel Comune di Bastia Umbra. Un Dante Siena, padrone di casa e permetteteci dell’aia, felice ed entusiasta, tiene a raccontarci che per lui è una giornata luminosa, un’iniziativa nata per gioco si è trasformata in un pomeriggio culturalmente all’avanguardia per la presenza qualificata di vari artisti del luogo e non. Un successo oltre le previsioni con una ampia richiesta di adesioni che potrà avere piena accoglienza in un futuro prossimo.

Questo perché, viste le richieste, penso – ha aggiunto Siena – che l’evento possa diventare ricorrente, almeno annuale, per la nostra città e per la nostra Regione! Un grazie di cuore – ha aggiunto – a tutti coloro i quali hanno voluto godere di questa opportunità. Da un pomeriggio ricco di emozioni, che ci ha donato arte e creatività, nel darci appuntamento alla prossima edizione, vi salutiamo con le parole del saggista Mary Lou Cook .“Creatività è inventare, sperimentare, crescere, assumersi dei rischi, rompere regole, fare errori e divertirsi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*