ASSISI, PICCOLI MUSEI, NUOVA CULTURA GESTIONALE

museoda Elisa Zocchetti
Ha preso il via alle ore 15 di ieri (lunedì 12 novembre) il Quarto Convegno dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei. L’iniziativa, organizzata dal Centro Studi sul Turismo in collaborazione con l’Associazione Nazionale Piccoli Musei, prevede una due giorni intensa ed interessante. Tanti gli addetti ai lavori che erano già accreditati nei giorni scorsi per seguire da vicino il tema di questa edizione: una nuova cultura gestionale per i piccoli musei. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Claudio Ricci e del Centro Studi Luigi Tardioli, dell’assessore alla cultura del comune di Amalfi e del coordinatore Gennaro Pisacane è intervenuta la dottoressa Antonella Pinna dirigente del sistema museale umbro.

 

Il primo contributo è stato quello del presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei, Giancarlo Dall’Ara, che ha sottolineato l’enorme potenziale che queste realtà costituiscono all’interno del panorama nazionale. Di seguito la dottoressa Caterina Pisu ci ha parlato dei musei di quartiere. E’ stata poi la volta di Marco Milanese, protagonista del museo dei Villaggi Abbandonati della Sardegna. La seconda parte del pomeriggio -dedicata ai Musei 2.0- ha visto alternarsi Giampaolo Proni, Elisa Bonacini e Fabrizio Todisco con contributi particolermente originali ed attuali.

 

Tanti i professionisti che hanno preso parte al convegno, che riprenderà i lavori stamattina dalle ore 9.30 per dare spazio alle normative ed alle singole esperienze. Per chi fosse interessato può avere maggiori informazioni sul sito del Centro Internazionale di Studi sul Turismo o seguire le attività dai social media cercando l’Associazione Nazionale Piccoli Musei.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*