Birba chi legge, il programma della seconda giornata

 
Chiama o scrivi in redazione


Birba chi legge, il programma della seconda giornata

Birba chi legge, il programma della seconda giornata

Seconda giornata domani (28 agosto) ad Assisi per Birba chi legge, Festa delle storie per bambini e ragazzi tre giorni di spettacoli di narrazione, letture musicate, laboratori fiabasofici e di movimento, passeggiate letterarie e presentazioni di libri dedicata a grandi e piccini nei suggestivi luoghi della città.

Il ricco cartellone in programma sabato inizia alle ore 09.30 alla Chiesa di San Vitale con Piccoli e grandi passi, laboratorio di movimento espressivo a cura di Elisabetta Trupia volto a promuovere la sperimentazione e il gioco per conoscere il proprio corpo, le sue possibilità espressive e ritmiche in una dimensione duale e corale, nella continua scoperta di sé e dell’altro/a in una prospettiva di condivisione e di comunità. Un’esperienza di relazione e condivisione tra genitori (o adulti di riferimento: nonna/o, baby sitter, zia/o, una persona cara) e bambini/e attraverso il movimento e il ritmo. La danza e la musica diventano il canale privilegiato attraverso cui comunicare, socializzare, esprimere e vivere le proprie emozioni.

Alle ore 10.45 in piazza della Chiesa Nuova spazio alle Storie della LiberBici con C’è posto per tutti! Storie di inclusione a cura di Michele Volpi. I racconti proposti in questa sorta di “percorso letterario” rappresentano storie di rispetto e di inclusione, che suggeriscono a noi tutti di non fermarci alle apparenze, bensì di osservare con uno sguardo privo di pregiudizi gli esseri viventi che ci stanno accanto: altri uomini, donne e bambini, ma anche animali, piante e la natura in genere. In quest’ottica, persino oggetti inanimati come una paperella da bagno possono darci degli importanti insegnamenti su come troppo spesso ci limitiamo a considerare le cose da una sola prospettiva: la nostra!

Alle ore 11.45 alla sala delle Volte prenderà il via Il Colombre e altre storie, lettura spettacolo con Sabina Antonelli e Maria Luisa Morici che da molti anni abitano felici il mondo dei bambini e delle bambine. Le due narratrici racconteranno e daranno vita all’emozionante storia di Dino Buzzati attraverso una animazione teatrale che mette insieme parole, corpo, immagini e si dipana con un rullo dipinto che diventa barca e traghetta la fantasia di chi ascolta nel magico mondo dei “colori” e delle “ombre”: cioè il magico mondo del Colombre.

Si prosegue poi alle ore 15.30 nel vicolo della Sala delle Volte con Un giorno, signor pieno e signor vuoto… laboratorio fiabasofico a cura di Giancarlo Chirico. Un bel giorno Signor Pieno e Signor Vuoto si incontrano per caso tra silenzi vuoti di parole e parole piene di significato. Un incontro che cambierà per sempre il loro modo di essere e di pensare… A partire dallo splendido albo illustrato “Pieno vuoto” di Cristina Bellemo e Liuna Virardi edito da Topipittori, con Giancarlo Chirico, filosofo per bambini e responsabile del progetto Fiaba-so-fando, scopriremo insieme quant’è divertente giocare alla filosofia.

Alle ore 16.30 in piazza della Chiesa Nuova sarà la volta di Favole africane a cura di Michele Volpi con sonorizzazioni e commenti musicali di Emilio Gabellieri cantante e maestro di Beatbox. Le favole hanno da sempre la capacità di evocare due differenti dimensioni: la sorpresa del nuovo e, allo stesso tempo, l’evocazione di suggestioni antiche e senza tempo. Le storie che abbiamo qui raccolto si svolgono tutte in Africa, fra tradizione e innovazione. Africa, terra di sole, caldo e siccità. Ma allo stesso tempo, l’Africa è anche terra ricca di acqua: i mari e gli oceani che la circondano, i grandi laghi, i fiumi lunghi e capienti, abitati dagli animali più diversi ed esotici. E così, le narrazioni si arricchiscono dei suoni della natura e di ritmi tribali, che aiutano bambini e adulti a entrare gradualmente nel racconto e a compiere, insieme, un viaggio coinvolgente e sorprendente.

Alle ore 17.30 nella chiesa di San Vitale letture a due voci con musica dal vivo Piccola strega con Giulia Zeetti, Alessandra Comparozzi e Gianfranco De Franco, testo di Pascal Brullemans, traduzione di Eleonora Ribis per “Piccola Strega” (Edizioni Primavera 2020). Due streghe, la grande e la piccola, il bambino cacciatore, l’orco e il gatto sono i personaggi di questo capolavoro di tensione che non tralascia la magia del racconto fiabesco in un’andatura ricca di suggestioni e di sottile umorismo. Come vivere con un mostro che sogna di divorarti? Seguendo le avventure di piccola strega il pubblico sarà trasportato nelle profondità della foresta. Una fiaba scura in forma di teatro che indaga le grandi risorse di intelligenza e immaginazione dei bambini per uscire da situazioni difficili, aiutarsi, aiutare, crescere. Le voci narranti, attingendo alla tradizione del racconto orale, daranno vita a questo straordinaria storia di resilienza e coraggio adatta ai più piccoli che anche i grandi ameranno.

La giornata si concluderà alle ore 18.45 nell’Anfiteatro Pro Civitate con Il viaggio di Odisseo, spettacolo di narrazione di e con Monica Morini, regia di Bernardino Bonzani, costruzioni sceniche di Franco Tanzi. In principio è il pulsare del suono a portarci lontano. La parola poetica e il suono narrante ci accompagnano nel viaggio, quello di Odisseo e i suoi compagni, alla ricerca della via del ritorno. La parola e la musica si abbracciano e navigano per mare, lontano da casa, verso terre sconosciute. Chi ascolta viaggia, fino a incontrare le tenebre della caverna di Polifemo. Si perde tra gli inganni di Circe o nel canto delle Sirene ammaliatrici. Scende nella casa dei Morti, nel terrore dei mostri Scilla e Cariddi, approda alla corte dei Feaci capaci di riconoscere nello straniero venuto dal mare qualcuno da onorare secondo la sacra legge d’ospitalità. Il ritmo arcaico di suoni e parole, ci cattura, ci incanta, mostra l’invisibile, ci trasporta nel poema omerico che ha onde alte e richiami potenti, visioni misteriose. Questa storia veniva raccontata più di 3000 anni intorno al fuoco, all’ombra degli ulivi, davanti al mare. Questa storia ha camminato nel tempo, e arriva fino a noi. Porta ancora domande aperte, ci guarda negli occhi, ci chiede chi siamo. Come Odisseo cerchiamo la direzione e come dopo ogni viaggio anche noi, alla fine ci sentiamo cambiati.

Inoltre, sabato 28 e domenica 29 agosto alla sala “Le Logge” dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 sarà allestito il Bookshop della Festa, ampia selezione di libri per bambini e ragazzi a cura della Libreria Grande con presentazioni di libri a cura della scrittrice Annamaria Gozzi.

In caso di maltempo, per gli appuntamenti in programma in luoghi a cielo aperto sono previste location alternative che saranno eventualmente annunciate in tempo reale sui social BiRBA.

Tutto il programma completo su https://www.birbachilegge.it/festa-delle-storie-2021

La grande Festa per grandi e piccini si realizza in collaborazione con il Comune di Assisi, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria.

Sito ufficiale www.birbachilegge.it

Hashtag ufficiale #iostoconbirba

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*