Convegno “Diagnosi precoce, prevenzione e trattamenti avanzati della malattia di Alzheimer”

Convegno "Diagnosi precoce, prevenzione etrattamenti avanzati dellamalattia di Alzheimer"

Convegno “Diagnosi precoce, prevenzione e trattamenti avanzati della malattia di Alzheimer”

Il Rotary Club di Assisi, da sempre attivo grazie ai suoi professionisti nel campo della prevenzione e cura delle malattie (una delle aree di intervento del Rotary International), organizza per sabato 28 maggio un convegno dal titolo “Diagnosi precoce, prevenzione e trattamenti avanzati della malattia di Alzheimer”.

Le relazioni scientifiche saranno a cura del “Centro Disturbi della Memoria”, Sezione di Clinica Neurologica – Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia, diretto dalla Prof.ssa Lucilla Parnetti.

Nello specifico, il Dott. Federico Paolini Paoletti aprirà delineando centralità della diagnosi precoce della malattia di Alzheimer e tracciando alcune considerazioni sul Percorso Diagnostico–Terapeutico Assistenziale (PDTA) regionale; nella sezione dedicata alla rilevazione precoce dei disturbi cognitivi, il Dott. Nicola Salvadori parlerà della valutazione neuropsicologica nel paziente con deficit cognitivi già evidenti, mentre la  Dott.ssa Elena Chipi affronterà il tema della valutazione neuropsicologica nel paziente con disturbo soggettivo di memoria, infine la Dott.ssa Chiara Montanucci traccerà lo stato dell’arte dei programmi di prevenzione.

Chiuderà il convegno una sezione dedicata alle nuove frontiere per la terapia della malattia di Alzheimer e all’esperienza del Centro Disturbi della Memoria, Clinica Neurologica, Università degli Studi di Perugia, a cura della Dott.ssa Roberta Rinaldi e del Dott. Claudio Verderosa.

L’evento, patrocinato dalla Città di Assisi e dall’Università degli Studi di Perugia, avrà luogo presso la Sala Stampa del Sacro Convento alle 18: è prevista anche la diretta streaming della manifestazione sul canale YouTube “Rotary Assisi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*