Il Piatto di Sant’Antonio entra nel vivo con un ricco programma di eventi

Il Piatto di Sant’Antonio entra nel vivo con un ricco programma di eventi 

Parte da lunedì 7 gennaio il ricco programma del Piatto di Sant’Antonio, con cui ogni anno Santa Maria degli Angeli ricorda il miracolo compiuto dal Santo intorno al 1860. Sant’Antonio, protettore degli animali, evitò il tracollo dell’economia della zona che, allora stazione di posta per il cambio dei cavalli, rischiava di essere messa a repentaglio da una grave epidemia che colpiva mortalmente gli animali. Le preghiere a Sant’Antonio, di cui era prossima la ricorrenza, ottennero l’effetto sperato e il morbo fu scongiurato.

In memoria di quel miracolo, Santa Maria degli Angeli festeggia con il “Piatto di Sant’Antonio”, un mese di eventi e iniziative che in realtà i dodici Priori Serventi – ossia chiamati a organizzare la manifestazione – oggi fanno durare praticamente un anno. Dopo i vari appuntamenti nel corso dell’anno, e quelli per le festività natalizie, le iniziative per il Piatto di Sant’Antonio – organizzate dai  Priori Serventi 2019  il presidente Pietro Ronca, con Alessio Abbati, Fabrizio Bistocchi, Alessio Castellani, Eros Famiani, Francesco Lanari, Hernan Diego Mendez, Elia Moccaldo, Giulio Passerini, Paolo Sorbelli, Luigi Tardioli e Pietro Tosti – partono da lunedì 7 gennaio alle 17 al Palazzo del Capitano del Perdono, con l’inaugurazione della Osteria dei Priori (al Palazzo del Capitano del Perdono), che resterà aperta dal 7 al 20 gennaio 2019 dalle 17 alle 19.30.

Nella stessa location e nello stesso orario, l’inaugurazione della mostra “Le tradizioni contadine” a cura di Rino Gaudenzi: in mostra fino al 20 gennaio, gli attrezzi e gli utensili storici della tradizione contadina.

Alle 20, “La Festa torna in Piazza”, con l’apertura della Taverna dei Priori all’Antico Ristorante Biagetti. La taverna dei Priori resterà aperta ogni sera dal 7 al 20 gennaio, dalle 20 e fino a tarda sera, con musica e serate a tema! Sabato 12 gennaio la serata benefica alla Taverna dei Priori (all’Antico Ristorante Biagetti)  “I colori della solidarietà”, una serata benefica in cui gli artisti locali doneranno le proprie opere per fini solidali, mentre domenica 13 gennaio dalle 9 in Piazza Garibaldi, la mostra delle carrozze storiche e la passeggiata con i Priori. Mercoledì 16 gennaio alla Taverna dei Priori – “La Tradizione”, una conviviale (dalle 20) a base di porchetta e vino.

Il Piatto di Sant’Antonio entra nel vivo giovedì 17 gennaio, con la premiazione del concorso grafico pittorico su Sant’Antonio Abate dedicato alle scuole (alle 10 all’auditorium della scuola Alessi); seguirà l’investitura dei Priorini. Alle 13 sempre nell’auditorium della scuola Alessi, “La scuola in Taverna”,  a cura della Scuola “Patrono d’Italia”, la consumazione del “Piatto di Sant’Antonio”all’ Istituto Comprensivo Assisi 2, mentre alle 17 in Piazza Garibaldi il “Focaraccio di Sant’Antonio” a cura dei Priori Entranti, coloro che saranno Serventi nel 2020.

Venerdì 18 gennaio alle 20 nella Taverna dei Priori, la serata delle prioranze e l’investitura dei Priori Entranti (saranno i Serventi della prossima edizione del Piatto). Sabato 19 gennaio alle 16 in Piazza Garibaldi, l’accoglienza delle Confraternite S. Antonio Abate di Concamarise e Vibonati; seguirà l’arrivo della Diligenza Postale e la bruschettata offerta dai Priori Uscenti. Infine, domenica 20 gennaio alle 9 in Piazza Garibaldi, il raduno di tutte le Prioranze. Alle 9.45 la partenza del corteo per l’ingresso in Basilica Papale e alle 10 la Santa Messa con investitura e giuramento dei Priori Entranti. Alle 11.15 la Processione Solenne per le vie del Paese con la fanfara a cavallo dei Carabinieri,  delle autorità e delle associazioni. Alle 12.30 sul sagrato della Basilica Papale la benedizione solenne degli animali e del pane offerto dai Priori Serventi; distribuzione del pane benedetto. Alle 13 la consumazione del “Piatto di Sant’Antonio” nei ristoranti aderenti.

Nel pomeriggio, alle 16.30 al Teatro Lyrick, lo spettacolo della Scuola “Patrono d’Italia”, Istituto Comprensivo Assisi 2, alle 19 la consumazione del Piatto di Sant’Antonio nei ristoranti aderenti. Gran finale alle 21 nella Taverna dei Priori, con l’estrazione dei biglietti della lotteria e “Strufolata”. Lunedì 21 gennaio infine, il passaggio di testimone: appuntamento alle 9.30 in Piazza Garibaldi con il raduno dei Priori Serventi ed Entranti e la consegna della Statua del Santo ai Priori Entranti. Alle 12.30 nella Taverna dei Priori in pranzo del passaggio di consegne con le autorità locali.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*