Rassegna di lettura RassegnAMO, sesto ed ultimo appuntamento

Venerdì, in compagnia di Silvia Vecchini e Sualzo, la regina della serata sarà la poesia

Rassegna di lettura“RassegnAMO, sesto ed ultimo appuntamento

A Tordandrea, nella sede de“Il Tappeto volante”, da settimane fervono i preparativi per il sesto ed ultimo appuntamento della Rassegna di lettura“RassegnAMO, la Torre deilibri volanti” ideata e coordinata dai lettori in collaborazione con la Proloco di Tordandrea. Molteplici e variegati gli eventi che si sono succeduti nel corso dei mesi appena trascorsi, tanti gli ospiti intervenuti, molti dei quali umbri, svariate le tematiche toccate. Il 28 ottobre toccò a Sonia Montegiove e Gilberto Santucci, divenuti celebri dopo la pubblicazione del libro “Gnomeide, salvate le mamme e i papà”, dare il via alla Rassegna, con un partecipato approfondimento sul tema dell’uso consapevole dei nuovi media nella complessa “era dei social”.

Il 30 novembre l’attenzione del Circolo venne spostata su una questione di grande attualità, troppo spesso portata alla ribalta daifatti di cronaca, quella del cyberbullismo e delle pesantissime ripercussioni sulla costruzione dell’identità personale e digitale delle giovani generazioni: il pubblico presente in sala ebbe l’opportunità di discuterne con Arianna Ciancaleoni, promettente scrittrice di Foligno nota per romanzi come “MXE” e “Il lavoro perfetto”, e con il vice coordinatore del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Perugia.

Domenica 9 dicembre, racconti ad alta voce rigorosamente a tema natalizio e tavoli per il Bookcrossing traboccanti di libri e Pandoro, fecero da cornice all’inaugurazione della prima biblioteca stradale gratuita istallata nel Comune di Assisi ed ufficialmente registrata nel circuito internazionale delle Little free library. E poi ancora, il 17 marzo, la proiezione del docufilm “La botta grossa, storie da dentro il terremoto” di Sandro Baldoni, vincitore del nastro d’argento 2018 per la categoria cinema della realtà, e la presentazione del libro “Maria dell’Isola”, ultimo, fortunatissimo romanzo di Amneris Marcucci, autrice locale giànota per “La bottega della sarta” e “Primule e carrarmati, correva l’anno 1969”.

Così, quale degna conclusione di un “esperimento culturale” a detta di tutti ben riuscito,“Il Tappeto volante” chiuderà in bellezza la sua prima Rassegna di lettura con un appuntamento speciale, pensato e voluto per gli amanti della narrativa per ragazzi in collaborazione con il Circolo di lettura del vicino Comune di Cannara e con il Circolo di lettura “Le ragazze del mercoledì” di Petrignano d’Assisi.Quindi,se amate le avventure a lieto fine ed i racconti che tengono con il fiato sospeso, non prendete altri impegni! Venerdì 31 maggio alle ore 21:00, presso la scuola primaria F.A. Frondini, il Circolo avrà l’onore di ospitare due personaggi d’eccezione, la cui fama sta superando i confini nazionali grazie ad un repertorio narrativo vastissimo e pluripremiato:Silvia Vecchini e Sualzo.

Lei poetessa e scrittrice di indiscutibile fama, con anni di studi teologici e umanistici alle spalle, lui artista eclettico, musicista e stimatissimo illustratore. Coppia affiatata e instancabile, partner nella vita e nel lavoro, Silvia Vecchini e Sualzo condividono da anni la passione per la narrazione e per i racconti che arrivano dritti al cuore. Gli appassionati del fumetto li conosceranno di certo grazie a pubblicazioni come“Forse l’amore” o “A fiato sospeso”, con cui nel 2013 si aggiudicarono il prestigioso Premio Orbil. Altri probabilmente li ricorderanno per la graphic novel ispirata al terremoto del Centro Italia “La zona rossa”, vincitrice nel 2018 del Premio Attilio Micheluzzi come miglior fumetto per ragazzi, o per “Telefonata con il pesce”, racconto poetico e delicato, a metà strada fra albo e fumetto, che indaga con profondità la vita interiore dei bambini, analizzandone l’intelligenza, le doti immaginative ed empatiche come preziosa risorsa per superare le difficoltà della vita.

Venerdì, in compagnia di Silvia Vecchini e Sualzo, la regina della serata sarà la poesia, linguaggio prediletto del cuore che si fa strada attraverso la musicalità delle parole e dei suoni, con letture a cura degli alunni della scuola primaria F. A. Frondini ed emozionanti contributi video realizzati dagli autori per condurre il pubblico presente in sala in un meraviglioso viaggio che indaga la dimensione più intima e profonda dell’animo umano.

Non mancate quindi, il Circolo di lettura “Il Tappeto volante” ha in serbo sorprese ed emozioni per tutti!

Il Circolo di lettura “Il Tappeto volante”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*