IL BEL CANTO DEL BEL PAESE

Giacinta Nicotra

GIACINTA_NICOTRA_01(umbriajournal.com) ASSISI – Dal Metropolitan di New York il tenore Salvatore Cordella sarà uno dei protagonisti della rassegna musicale Assisi Festival. Il cantante originario di Copertino, molto legato alla città di Assisi, ricorda come vi sia un “gemellaggio celeste” tra la sua carriera e laspiritualità cristiana, a partire dal giorno della sua audizione a New York l’8 maggio 2012, giorno dedicato alla Madonna, per passare al suo debutto nel 2002 ad Osimo altra sede di un monastero francescano e finire ad Assisi dove il prossimo 30 agosto sarà il tenore del concerto promosso dall’associazione culturale Round Table di Perugia in collaborazione con l’associazione Musica per i Borghi ed organizzato da Assisi ID Comunication & Services e Creativi Associati.

Tra le arie messe in scena uno dei cavalli di battaglia dell’artista, quella Lucia di Lammermoor di Donizetti che ha determinato il successo del tenore proprio al Metropolitan di New York.

Saranno eseguiti anche brani tratti dalla Boheme che l’ha visto protagonista per più di 40 spettacoli e le più belle arie dalle opere di Verdi, Rossini, Puccini, Donizetti, Pergolesi e Mozart.

Sul palco insieme al tenore internazionale Salvatore Cordella anche il soprano partenopeo Giacinta Nicotra, il mezzo sopranoAnnalisa Stroppa ed il baritono e basso Cesidio Iacobone.

Direttore d’orchestra il M° Sergio La Stella, che vanta una esperienza trentennale al Teatro dell’Opera di Roma. La Stella dirigerà una formidabile orchestra composta dall’Ensemble Sesto Armonico.

Si tratta di un evento unico nel suo genere in Umbria e che si candida a divenire un appuntamento fisso ed imperdibile per il territorio.

La kermesse è arricchita dalla preziosa direzione artistica del M° Peppe Vessicchio che con la sua presenza mette in evidenza lefinalità del Festival che sono la valorizzazione della musica emergente e la promozione delle voci nuove. Aspetti che il Comune di Assisi, rappresentato dall’Assessore alle Politiche Giovanili Francesco Mignani, vuole far emergere da un evento così rappresentativo.

Il Festival si inserisce in quella strategia promossa e portata avanti dal M° Vessicchio e da Salvatore Cordella che da qualche anno mettono in scena il meglio della musica lirica nelle piazze italiane.

Un modo per far avvicinare il grande pubblico ad una musica secolare che, come sostiene il tenore leccese, sopravvive da decenni alle mode passeggere di altri generi musicali.

L’appuntamento è per venerdì 30 agosto alle ore 21.00 sul sagrato della Cattedrale di San Rufino in Assisi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*