Alberghiero d’Assisi vince il primo premio in Dai banchi alla banca

 
Chiama o scrivi in redazione


Alberghiero d’Assisi vince il primo premio in Dai banchi alla banca

La Camera di Commercio dell’Umbria ha comunicato alla 5^ A indirizzo commerciale dell’Istituto Alberghiero di Assisi e all’insegnante-tutor Prof.ssa Cristiana Pieraccini l’assegnazione del  premio Storie di Alternanza 2020: la classe è la prima classificata per la Categoria istituti tecnici e professionali – Progetto Dai banchi alla Banca.  Al progetto vincitore è riconosciuto un premio di € 1.200 euro, che la scuola dalla dirigente scolastica Bianca Maria Tagliaferri utilizzerà per l’acquisto di libri, materiali scolastici, o per la realizzazione di attività didattiche, nonché per la realizzazione di attività formative legate all’orientamento e allo sviluppo delle competenze degli studenti, da realizzare o già realizzate, di cui abbiano beneficiato le classi che hanno partecipato al progetto di orientamento risultato vincitore.

© Protetto da Copyright DMCA

La Banca d’Italia, a partire dal 2007, ha stretto una collaborazione con il MIUR per diffondere l’educazione finanziaria nelle scuole di ogni ordine e grado, proponendo diverse attività, tra le quali dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento rivolti agli alunni delle classi quarte della scuola secondaria di secondo grado. Gli allievi dell’attuale 5 A indirizzo commerciale, nell’anno scolastico 2019/20, hanno partecipato a questa iniziativa con il progetto “Il mestiere dell’analista economico”.

Durante il mini stage, tenutosi presso la sede di Perugia della Banca d’Italia dal 17 al 21 febbraio 2020, per 25 ore complessive, gli studenti, seguiti costantemente da due tutor aziendali e un tutor scolastico, hanno avuto modo di esprimere ciascuno le proprie attitudini e i propri talenti sviluppando e ampliando le loro capacità di lavorare in gruppo.  Allo stesso tempo, hanno acquisito competenze di relazione interpersonale e comunicazione, di organizzazione e gestione del tempo, si sono messi in gioco   sviluppando così il pensiero analitico, le capacità decisionali e di problem-solving. Hanno messo in pratica le abilità informatiche apprese nel loro corso di studi per ricercare dati, analizzarli, rielaborarli e costruire grafici, realizzare report e presentazioni multimediali.

Soddisfatti ed entusiasti del lavoro svolto in Banca d’Italia, hanno prontamente aderito alla proposta di partecipare all’iniziativa della Camera di Commercio “Premio Storie di Alternanza 2020” e si sono subito attivati per realizzare un breve video che raccontasse la loro esperienza. E così operando in sinergia e con grande serietà, il loro impegno è stato premiato classificandosi al primo posto nella categoria Istituti Tecnici e Professionali.

“La scuola – la soddisfazione della dirigente scolastica Bianca Maria Tagliaferri –  è chiamata a formare cittadini consapevoli e responsabili: per questo abbiamo sostenuto i nostri alunni in questo progetto e con orgoglio abbiamo accolto il loro risultato. Iniziative come questa – aggiunge la dirigente – sono occasione di stimolo e confronto reciproco e consentono ai ragazzi di mettersi in gioco su terreni a loro ancora sconosciuti, dando loro non solo nuove competenze, ma anche di scoprire eventuali interessi che non sapevano di avere. Complimenti ai professori, e anche ai ragazzi, che hanno dimostrato le loro capacità imprenditoriali e interesse per quello che sarà il loro futuro, guadagnando un set di competenze trasversali che saranno per loro fondamentali in qualsiasi ambito professionale o formativo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*