Flashmob contro Covid19 ad Assisi, lo ha fatto il maestro Vincenzo Cipriani

 
Chiama o scrivi in redazione


Flashmob contro Covid19 ad Assisi, lo ha fatto il maestro Vincenzo Cipriani

Flashmob contro Covid19 ad Assisi, lo ha fatto il maestro Vincenzo Cipriani

L’inno di Mameli per rompere il silenzio di questi giorni. Canti e cori da balconi e finestre per mantenere viva la socialità, contrastare la paura da coronavirus e infondere un po’ di buon umore in un momento difficile. Si moltiplicano in Italia i flashmob sonori organizzati di giorno. Organizzati in rete, i concerti si suonano dalle finestre. Molti sono quelli che non vogliono arrendersi e dopo Salerno, Napoli e Torino ieri, oggi si replica alle 18 sui balconi di tutto il Paese. Poi domani nuovo appuntamento alle 12.

Anche Assisi ha partecipato, il Maestro Vincenzo Cipriani, ha suonato dal suo balcone a Santa Maria degli Angeli. «L’ Italia… una sola piazza
e tutti uniti dalla Musica», annunciava così il Mastro di tutti noi, il suo flashmob. Ore 18,30, complice una serata con temperatura mite, il maestro ha imbracciato i suoi strumenti e..”Poche note di Stella splendens” e…”ognuno a casa sua ma uniti dalla Musica“.

Sono arrivati subito i complimenti di altri musicisti, Giancarlo Serano, tra i tanti: lasciare alla vostra immaginazione: mi inchino a cotanta poesia, trovo questa invenzione veramente bellissima

Un flashmob per far rieccheggiare di musica Milano è la proposta della street band Fanfaroma. L’ invito è quello di aprire le finestre alle 18 , “uscire in balcone e suoniamo insieme anche se lontani… Rallegriamo la città”. Al momento sono già quasi diecimila le persone che hanno aderito all’ iniziativa sulla pagina Facebook della band.

Anche alcuni musicisti fiorentini aderiscono al flash mob sonoro ‘ Concerti alla finestra’ , nato sui social e in programma oggi alle 18 in varie città italiane che prevede musica e canti affacciati da finestre e balconi per rimanere uniti contro l’ emergenza Coronavirus. Annuncia la sua adesione la Scuola di musica di Fiesole che invita a fare video e foto da condividere poi sui social network. Due docenti della Scuola, che sono anche musicisti del Maggio fiorentino, improvviseranno un concerto dal loro balcone.

La campagna di solidarietà lanciata dalle ‘ sardine’ per l’ acquisto di ventilatori da terapia intensiva ha raccolto oltre 10mila euro nelle ultime 48 ore. Nel frattempo prosegue anche il flashmob virtuale #iorestoacasa, una sorta di sfida online dove ognuno può chiedere a un’ altra persona di superare una determinata prova: se accadrà, chi ha lanciato la sfida donerà a sostegno della Protezione Civile. Una gara benefica che sta coinvolgendo anche personaggi famosi: come Pif, che ha raccolto la sfida lanciata dalla sardina Mattia Santori e ha cucinato dei tortellini. Lo stesso Pif ha chiamato in causa Geppy Cucciari, chiedendole – a lei che è sarda – di aprire la finestra è urlare che la Sicilia è più bella della Sardegna. Altre sfide analoghe sono state lanciate anche a Emma Marrone, Maria De Filippi e Gianni Morandi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*