Teatro itinerante in tre repliche e una mostra per raccontare Assisi

Ogni angolo, ogni pietra - Immaginario poetico-teatrale della Città

 
Chiama o scrivi in redazione


Teatro itinerante in tre repliche e una mostra per raccontare Assisi

Teatro itinerante in tre repliche e una mostra per raccontare Assisi

Una performance itinerante in tre repliche e una mostra per raccontare Assisi, con un’estensione social (https://www.facebook.com/ogniangoloognipietra) e web (http://www.ogniangoloognipietra.it/).

Avrà inizio il 1°settembre “Ogni angolo, ogni pietra – Immaginario poetico-teatrale della Città“, iniziativa realizzata dal Piccolo Teatro degli Instabili, con il sostegno del Comune di Assisi e della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e come sponsor tecnici: Ristorante Bar San Francesco, Grafox, Saco e Diva International.

A partire dalla domanda lanciata dai social del Piccolo Teatro degli Instabili su quale fosse il luogo del cuore nella città di Assisi, il progetto si è sviluppato raccogliendo i contributi dei followers e intessendosi nelle due parti fondamentali che lo compongono: la mostra artistica e fotografica di Peter Bartlett e Andrea Cova dal titolo “Frammenti di una psicogeografia di Assisi”, visibile gratuitamente dall’1 al 5 settembre nella sala Ex Pinacoteca in Piazza del Comune,e la performance itinerante di musica e teatro “Ogni angolo, ogni pietra” curata da Samuele Chiovoloni e Francesco Bolo Rossini.

“Ogni fotografia e disegno è il risultato delle emozioni, sensazioni e ricordi arrivati dalle persone che hanno aderito al progetto. La scelta di base è stata quella di evitare l’effetto didascalia e “cartolina”, tranelli in cui è facile cadere quando si racconta di Assisi, dei suoi vicoli, angoli e pietre. Per questo motivo non si tratta di opere “pure”, ma sovrapposizioni, esposizioni multiple e manipolazioni digitali con lo scopo di poter trasmettere il caleidoscopio delle memorie scritte, senza lasciare indietro il punto di vista personale”, spiegano Cova e Bartlett.

“La performance – aggiungono Chiovoloni e Rossini  – consta di un attraversamento artistico della città di Assisi, in cui il pubblico sarà chiamato ad assistere ai vari momenti come seguendo un continuo piano sequenza, fermandosi solo in alcuni posti qualora un ascolto o una visione lo renda necessario.  La variabile (che renderà ogni serata unica e irripetibile) sarà costituita dall’artista musicale o dall’ensemble che intesserà la colonna sonora portante: in ognuna delle tre repliche sarà diverso, apportando una differente inerzia al cammino e permettendo di trasfigurare i luoghi e gli spazi secondo la propria suggestione. A dialogare con questa variabile un gruppo stabile di performers e musicisti”.

Gli artisti presenti per tutte e 3 le repliche saranno la cantante Francesca Breschi, la danzatrice Lucia Guarino, e un gruppo di 15 allievi/attori e altri artisti e musicisti amici del Piccolo Teatro degli Instabili.  Per quanto riguarda gli ospiti speciali, il polistrumentista Gianfranco De Franco, il 3 settembre, l’ensemble Tetraktis Percussioni, il 4 settembre, e il Quartetto d’archi dell’Orchestra da Camera di Perugia, il 5 settembre.

“Dai racconti di cittadini e visitatori, verrà raccontata un’Assisi nascosta, sconosciuta e diversa attraverso i linguaggi dell’arte: fotografia, disegno, collage, performance, teatro, musica e danza. Il progetto – spiega Fulvia Angeletti, direttrice artistica del Piccolo Teatro degli Instabili – mette al centro la relazione fra corpo e spazio. In questo senso organizzare un tour sentimentale e artistico della città si pone come uno sguardo originale e nuovo che crediamo meriti di vedere la luce, specialmente in un momento come questo”.

“Come Città di Assisi, nell’ambito della valorizzazione del patrimonio culturale e sociale del parco del Monte Subasio, abbiamo scelto di sostenere questo progetto di alto valore culturale che racconta Assisi come uno scrigno di bellezza diffusa. Plaudiamo al lavoro del Piccolo Teatro degli Instabili che da anni contribuisce a diffondere l’unicità di Assisi, e ringraziamo anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che da sempre si dimostra concretamente alle esigenze culturali di questa città gioiello”, ha detto il sindaco di Assisi, Stefania Proietti.

La mostra sarà visitabile gratuitamente negli spazi della ex Pinacoteca in Piazza del Comune dal 1 al 5 settembre (orari 11.00 – 13.00 / 15.00 – 20.00). La performance del 3-4-5 settembre (sempre alle 18:00) prevede un tragitto pedonale in discesa di circa 2,5 km. L’appuntamento è all’Orto degli Aghi in via Porta Perlici, vicino al parcheggio di Piazza Matteotti. E’ previsto un numero massimo di 40 spettatori a replica.  Prevendita e prenotazioni biglietti per la performance (costo 18 euro biglietto intero, promo under 30 residenti nel comune di Assisi:9 euro), tel/ whatsapp: 333 7853003 o via mail:  info@ogniangoloognipietra.it. È possibile ritirare i biglietti al Bar San Francesco o, a partire da mezz’ora prima della performance, all’Orto degli Aghi. Per partecipare alle iniziative è obbligatorio il green pass o un certificato di tampone negativo effettuato al massimo 48 oreprima dell’evento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*