Piano Smart Station FS, quattro stazioni umbre diventeranno hub intermobili VIDEO

Il progetto Smart Station prevede anche una ristrutturazione architettonica

 
Chiama o scrivi in redazione


Ferrovie Stato Italiane e sostenibilità, FS aderisce al Manifesto di Assisi 

Piano Smart Station FS, quattro stazioni umbre diventeranno hub intermobili
da Lorenzo Capezzali
ASSISI – Quattro stazioni ferroviarie dell’Umbria (Perugia e Terni prima, Assisi e Foligno poi) saranno coinvolte nel piano Smart Station, ossia diventeranno presto hub intermodali dotati di terminal per i bus, parcheggi, autonoleggio, car sharing/bike sharing, ricariche veicoli elettrici, in grado di offrire utili servizi ancillari e nuove funzioni, dai temporary office agli incubatori di start up: in breve, vere e proprie basi per muoversi in città con mezzi di trasporto differenti.

© Protetto da Copyright DMCA

Smart Station verrà realizzato grazie all’operazione in virtù della quale FS Italiane è tornata proprietaria del 100% della società Centostazioni. L’operazione, autorizzata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), è stata realizzata da FS Italiane con un esborso di 65,6 milioni di euro.

“Per le strategie FS – si legge in una nota – si tratta di un passo decisivo verso la realizzazione di un network di Smart Station, oltre 600 stazioni gestite in modo unitario e destinate a diventare il cuore pulsante di un sistema di infrastrutture e servizi di mobilità integrata, come previsto dal Piano industriale 2017-2026.

Il progetto Smart Station prevede anche una ristrutturazione architettonica (che Perugia e Temi hanno già effettuato), oltre alle altre innovazioni di cui sopra”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*