Universo Assisi, le cose non sono andate proprio cosi

L'associazione è favorevole, meno i commercianti

Mattarella ad Assisi per ricordare il sisma del 1997
ERALDO MARTELLI

Universo Assisi, le cose non sono andate proprio cosi

da Eraldo Martelli
Il consiglio direttivo dell’associazione commercianti si è espresso con toni entusiastici sul Festival Universo Assisi. Questo dovrebbe significare che nei quattro giorni del festival i negozi, bar e ristoranti hanno fatto incassi record e che gli alberghi sono stati tutti strapieni. Da alcuni amici ho sentito che le cose non sono andate proprio cosi. Gli organizzatori dicono che i benefici si vedranno tra qualche anno. Fatemi capire come funziona, io non sono un commerciante e tanto meno un esperto di turismo: comunque, prima edizione: turisti 0. Si spera nelle successive?

È come la storia delle annunciate 30 mila moto? Si è ripetuto più volte che uno degli obiettivi di questa amministrazione fosse quello di organizzare eventi per rilanciare il turismo in forte calo dopo il terremoto.  La crisi c’è adesso e chi deve pagare le tasse o i mutui in banca non sono interessati a sapere che in futuro vedranno i benefici del festival.

Assisi aveva necessità di iniziative che portassero da subito turisti non a babbo morto. Molto probabilmente già dal prossimo anno con l’assopirsi degli echi del sisma, come tutti auspichiamo, ci potrebbe essere un ritorno alla normalità dei flussi turistici con o senza festival.

Sempre nell’ambito della collaborazione tra associazione commercianti e amministrazione comunale sarebbe opportuno conoscere l’esito di una “lodevole” iniziativa lanciata dopo il terremoto lo scorso anno con tanto di foto della sindaca, piatto in mano e forchetta; mi pare si chiamasse “un euro per Amatrice” e prevedeva che per ogni piatto di amatriciana consumato nei ristoranti di Assisi si donasse un euro al comune di Amatrice. Visto che il comune ci ha messo la faccia ritengo giusto che i cittadini siano informati sui  risultati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*