Assalto Parte de Sopra, Presidente Calendimaggio Pecetta, saranno radiati

ASSISI - Non fa sconti il presidente dell'Ente Calendimaggio, Lanfraco Pecetta in relazione all'atto di vandalismo subito dalla Nobilissima Parte de Sopra: "Scopriremo chi è stato - ha detto - è saranno radiati". Un cartello, volgare, fa bella mostra di sé in terra. Le parole le potete leggere da soli. Ed è una reazione smodata ed eccessiva rispetto a quello che è la goliardia, la scherzosità che precede l'arrivo della Festa. Qualche sera prima i Partaioli Rossi (Sopra) avevano "imballato una treggia" con del nastro. Nessun danno e problema facilmente risolvibile: togliere il nastro e via.

Assalto Parte de Sopra, Presidente Calendimaggio Pecetta, saranno radiati

ASSISI – Non fa sconti il presidente dell’Ente Calendimaggio, Lanfranco Pecetta in relazione all’atto di vandalismo subito dalla Nobilissima Parte de Sopra: “Scopriremo chi è stato – ha detto – è saranno radiati”. Un cartello, volgare, fa bella mostra di sé in terra. Le parole le potete leggere da soli. Ed è una reazione smodata ed eccessiva rispetto a quello che è la goliardia, la scherzosità che precede l’arrivo della Festa. Qualche sera prima i Partaioli Rossi (Sopra) avevano “imballato una treggia” con del nastro. Nessun danno e problema facilmente risolvibile: togliere il nastro e via.

La risposta è arrivata questa mattina: “Sono arrivati al mattino – racconta Lucio Biondi (figura storica del Calendimaggio di Assisi) -, io sono arrivato qui nella nostra falegnameria attorno alle sette e la vernice stava ancora colando”.

Leggi anche: Atto vandalico nella notte alla sede della Parte de Sopra del Calendimaggio

Per altro il prodotto usato è di quelli forti, di quelli che aderiscono con forza alle superfici. La porta, lo stemma, anche il marmo dell’insegna, la parte interna del portale e il catrame della strada: tutto rosso.

Sul posto, questa mattina inviata dal maggiore comandante della compagnia di Assisi Marco Vetrulli, è arrivata anche una pattuglia dei Carabinieri.

“Confermo – ha detto Pecetta – che sporgeremo denuncia per quanto accaduto. Gli scherzi ci sono sempre stati al Calendimaggio, ma questo non è uno scherzo…”.

sdr

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*