Furti materiale di scena al Calendimaggio, emergono nuove testimonianze

In tribunale sono sfilati i testi della Procura. L’obiettivo è individuare gli altri autori oltre alle due persone scoperte e denunciate nel 2014, ora a processo

 
Chiama o scrivi in redazione


Furti materiale di scena al Calendimaggio, emergono nuove testimonianze

Furti materiale di scena al Calendimaggio, emergono nuove testimonianze

la nazioneVenticinque mila euro di materiale di scena rubato a più riprese alla “Magnifica parte de sotto”, per il Calendimaggio. Ma per ora si procede solo per un furto: in tribunale martedì sono sfilati i testi della Procura. L’obiettivo della parte civile, ossia quello che all’epoca dei fatti (il 2014) era il priore della “parte de sotto”, Massimiliano Della Vedova rappresentato da Delfo Berretti è individuare tutti gli autori dei colpi.

avv delfo berretti

Al momento sono imputati due uomini, di 55 e 83 anni “perché introducendosi senza autorizzazione nell’area di deposito del materiale di proprietà dell’associazione Magnifica parte de sotto e utilizzabile in occasione della manifestazione Calendimaggio di Assisi, muniti di autocarro provvisto di gru, si impossessavano dei materiali presenti, in danno dei legittimi detentori, non riuscendo nell’intento per cause indipendenti dalla loro volontà”. Sono stati infatti sorpresi sul posto da un sorvegliante: questi ha chiesto di sapere il perché fossero lì. Loro hanno detto che eranostati autorizzati ma “le giustificazione sono risultate prive di fondamento”.

Da qui sono stati indagati per aver commesso il fatto su cose esposte per consuetudine alla pubblica fede e profittando di circostanze di tempo, di luogo e di persona tali da ostacolare la pubblica e privata difesa, in particolare in area di rimessaggio isolata, lontana dal centro abitato e prima di adeguato sistema di recinzione”, è scritto nel capo di imputazione. Ale.Ant.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*