Al grido di Allah Akbar, straniero ubriaco attacca poliziotti, denunciato

 
Chiama o scrivi in redazione


Al grido di Allah Akbar, straniero ubriaco attacca poliziotti, denunciato

Al grido di Allah Akbar, straniero ubriaco attacca poliziotti, denunciato

Nel primo pomeriggio di ieri la Squadra Volante del Commissariato  Assisi è intervenuta presso la stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli dove era stata segnalata la presenza di un cittadino extracomunitario che, ubriaco, occupava la banchina dando fastidio agli altri viaggiatori.

  • Arrivati sul posto i poliziotti hanno rintracciato e controllato lo straniero.

Si trattava di un cittadino somalo, 42enne, residente a Spoleto titolare di un permesso di soggiorno per asilo politico, con un precedente per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato.

L’uomo, che era proprio fuori di sé a causa dell’alcol, ha subito reagito al controllo degli agenti insultandoli e pronunciando dichiarazioni farneticanti circa la propria fede musulmana nonché inveendo contro i cristiani.

  • Ad un certo punto, in preda a rabbia incontrollata, l’uomo si è strappato la mascherina ed è saltato sul binario.

Gli agenti lo hanno raggiunto e l’africano, al culmine della sua follia, ha urlato inneggiando alla religione islamica e proferendo “Allah Akbar”.  Gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a verificare che all’interno del suo zaino e indosso non avesse armi o oggetti contundenti.

  • Date le sue condizioni fisiche i poliziotti hanno richiesto l’intervento del personale del 118 che, una volta giunto sul posto e verificato che non avesse ferite, non ha ritenuto necessario procedere ad un suo ricovero. Saggia decisione visto il momento delicato che si sta vivendo a causa della pandemia da covid.

L’uomo, condotto presso gli Uffici del Commissariato per la sua completa identificazione e per gli adempimenti del caso, è stato denunciato, a piede libero, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme ed emesso nei suoi confronti un ordine di allontanamento dalla stazione di Assisi ai sensi ai sensi dell’art. 10 comma 1 del DL 14/2017 convertito in legge nr.48/17 (“Daspo urbano”), in quanto con la sua condotta ha limitato di fatto la libera fruibilità della zona da parte degli altri utenti.

1 Commento

  1. Ordine di allontanamento dalla stazione di Assisi? Ma è una barzelletta? Tenetelo dentro fino a quando non gli passa la sbornia e se non è in grado di connettere potrebbe rifarlo, quindi rimandarlo a casa, ma non a Spoleto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*