Anniversario della uccisione del vice brigadiere, Renzo Rosati, morto nel 1988

 
Chiama o scrivi in redazione


Anniversario della uccisione del vice brigadiere, Renzo Rosati, morto nel 1988

32° anniversario vile uccisione Vice Brigadiere dell’Arma dei Carabinieri Renzo Rosati. La sezione Anc di Assisi ha ricordato ieri l’assassinio dei militare. «Ieri 17 aprile – scrive il presidente Giancarlo Mirti – sono 32 anni dalla vile uccisione del nostro concittadino, medaglia d’oro al valor civile, del vice brigadiere dell’Arma dei Carabinieri, Renzo Rosati. Nella impossibilità di ricordardo pubblicamente – riporta la breve nota – ci uniamo alla mamma Ada e al fratello Omero con una preghiera».

  • Vice Brigadiere Medaglia d’Oro al Valor Civile “alla memoria”, nato a Assisi (PG) il 6 aprile 1962, deceduto a Castelmadama (Roma), 17 aprile 1988.
    Alla sua memoria è intitolata, dal 13 maggio 2009, la Caserma sede del Comando Stazione Carabinieri di Scheggia (PG).
    Alla sua memoria è intitolata, dal 13 ottobre 2012, la Caserma sede del Comando Compagnia Carabinieri di Assisi (PG).

«Nel corso di servizio automontato, unitamente a militare dipendente, inseguiva e bloccava due giovani sorpresi a bordo di un ciclomotore rubato. Notato che uno dei fermati tentava di estrarre un’arma, non esitava, con sprezzo del pericolo, a lanciarsi contro venendo però ferito mortalmente da un colpo di pistola. Splendido esempio di grande ardimento e di altissimo senso del dovere. Castelmadama (Roma), 17 aprile 1988.»

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*