Arresto e denunce da parte dei Carabinieri, raffica di controlli sul territorio

Droga ma anche molte violazioni al codice della strada

 
Chiama o scrivi in redazione


Arresto e denunce da parte dei Carabinieri, raffica di controlli sul territorio

Le attività di prevenzione e di controllo del territorio dei Carabinieri di Assisi, al seguito del capitano Jervolino, continuano a dare i loro frutti. I militari della Stazione di Valfabbrica, nel corso di un servizio di controllo alla circolazione stradale, hanno fermato un giovane di origine albanese, che proprio gli stessi carabinieri avevano arrestato nell’aprile scorso per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.


Fonte Comando Provinciale
Carabinieri di Perugia


A seguito del fermo, il giovane era stato espulso dal territorio nazionale, con il divieto di farvi ritorno per tre anni. Nonostante l’esibizione di documenti riportanti false generalità, i militari lo hanno comunque riconosciuto e hanno deciso per perquisire il veicolo, trovandovi all’interno due buste termosaldate con all’interno della cocaina.

Il giovane è stato arrestato, e condannato ad altri 8 mesi di reclusione, con nuovo decreto di espulsione dal territorio italiano.
  • I Carabinieri di Torgiano hanno fermato un giovane

I nuovi ufficiali, chi è il capitano Vittorio Jervolino, comanda Assisi
Cap. Jervolino

Lo scorso 27 settembre invece, i Carabinieri di Torgiano hanno fermato un ragazzo ventisettenne che si trovava alla guida della sua vettura nonostante l’auto risultasse già sottoposta a sequestro amministrativo. Per lui, che era stato anche nominato custode giudiziario dell’auto, è scattata la denuncia a piede libero per sottrazione di cosa sottoposta a sequestro e violazione degli obblighi di custodia.

  • Aliquota Radiomobile della Compagnia di Assisi

Infine, nei giorni scorsi i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Assisi hanno effettuato una fitta serie di controlli alla circolazione stradale, nel corso dei quali hanno fermato un 48enne italiano, che si trovava alla guida della sua auto con patente ritirata e che, in palese stato di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti, si rifiutava categoricamente di sottoporsi agli accertamenti clinici. L’auto gli è stata sequestrata e lui è stato denunciato.

  • Si è rifiutato di sottoporsi ad alcol test

Destino simile hanno avuto anche un trentunenne che si è rifiutato di sottoporsi ad alcol test; e un uomo di origine albanese che, trovato alla guida con patente revocata, si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test; anche per quest’ultimo è scattata la denuncia a piede libero ed il sequestro ai fini della confisca dell’automobile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*