Borghi Sicuri, controlli straordinari ad Assisi, commissariato e l’RPC

Borghi Sicuri, controlli straordinari ad Assisi, commissariato e l'RPC

Borghi Sicuri, controlli straordinari ad Assisi, commissariato e l’RPC

Questa settimana, nell’ambito del Progetto “Borghi Sicuri”, gli agenti dei Commissariati di Assisi, Foligno e Spoleto, coadiuvati dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” hanno svolto dei controlli straordinari al fine di prevenire e contrastare i reati predatori, l’immigrazione clandestina e i furti che, in vista dell’esodo per le vacanze estive, storicamente registrano una recrudescenza in questo periodo.

Le pattuglie impiegate si sono concentrate nei centri storici delle città per poi estendere i controlli anche nella periferia e nelle varie frazioni quali Palazzo di Assisi, Tordibetto, Castelnuovo, Sant’Eraclio, Borroni, Corvia, Baiano e San Nicolò.

L’attività, in coerenza con la progettualità della Questura di Perugia, è stata preceduta da un’analisi delle peculiari caratteristiche dei territori interessati, nonché da una mirata ricognizione degli obiettivi da monitorare e dei luoghi critici.

In questo senso, è stata fondamentale l’interlocuzione preliminare tra i rappresentanti della Polizia di Stato e delle Amministrazioni interessate, confronto che viene effettuato settimanalmente per la pianificazione dei controlli.

Durante il monitoraggio delle vie di accesso alle città, sono stati effettuati complessivamente 18 posti di controllo nell’ambito dei quali sono stati identificate 263 persone e verificati 143 veicoli.

Nell’ambito dei servizi straordinari, articolati sia nelle fasce orarie mattutine che in quelle serali, sono state effettuate anche delle verifiche all’interno di bar e altri 13 pubblici esercizi. In questi contesti, si è proceduto a identificare i relativi avventori e a procedere alle verifiche di natura amministrativa.

È importante sottolineare il clima di grande collaborazione che gli agenti hanno trovato presso tutti gli esercenti e gli altri cittadini interessati dai controlli, soddisfatti dalla presenza e dalla vicinanza dei poliziotti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*