Cadavere Fontivegge di Fabio Speziali? Sarà fatto esame Dna

Cadavere Fontivegge di Fabio Speziali? Sarà fatto esame Dna

Cadavere Fontivegge di Fabio Speziali? Sarà fatto esame Dna

Potrebbe essere di Fabio Speziali il corpo trovato ieri notte a Fontivegge, all’esterno della ex casa delle Ferrovie dello Stato. La conferma ufficiale non c’è ancora, anche se nelle vicinanze del corpo è stata trovata la sua carta di identità. Ma questo non vuol dire nulla, data la zona il documento potrebbe essere stato anche rubato. Sarà l’esame del Dna a chiarire tutto. La conferma ufficiale non potrà arrivare prima di qualche giorno o forse qualche settimana, anche se tutti gli indizi portano a Fabio Speziali.

Fabio Speziali, il 40enne di Assisi la cui scomparsa era stata denunciata ai primi di giugno, era uscito dal carcere di Capanne per fine detenzione e doveva prendere un treno dalla stazione di Fontivegge per incontrare la sorella a Santa Maria degli Angeli.

E’ stata lei stessa a lanciare l’allarme su Facebook: «ci siamo sentiti al telefono fino alle 13 del 05/06 mi diceva di trovarsi ad Elce di Perugia. Mi ha detto di avere preso un taxi da Capanne dopo le ore 10:40 del mattino e doveva recarsi alla stazione ferroviaria di Fontivegge da dove poi avrebbe preso un treno per Assisi. Ci dovevamo risentire alle 16 per incontrarci a Santa Maria degli Angeli ma dall’ultima telefonata ho perso le sue tracce! Il suo telefono cellulare un vecchio (Samsung o Nokia) con sportellino all’insù di colore scuro (grigio o nero) ha continuato a squillare per 4 giorni consecutivi senza avere mai risposta…da ieri mattina 09/06 alle ore 9:30 il suo telefono è spento».

LEGGI ANCHE: Cadavere in decomposizione trovato a Fontivegge nei pressi della stazione

Il corpo trovato era in stato di decomposizione. La conferma ufficiale non potrà arrivare prima di qualche giorno o forse qualche settimana. Sarà fatto l’esame del Dna, anche se tutti gli indizi portano a Fabio Speziali. Anche la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, si era occupata della sua scomparsa.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*